4 Marzo 2019

Parmigiano condannato dopo due anni di botte alla compagna

Parmigiano condannato dopo due anni di botte alla compagna

La condanna al 27enne è di 1 anno e 4 mesi con le accuse di stalking, lesioni aggravate e violenza privata


Duravano da ormai due anni le botte e le minacce a quella che ora è la sua ex compagna.

Un 27enne parmigiano, dopo essere stato lasciato dalla fidanzata, di un anno più giovane di lui, ha cominciato a molestarla. Prima gli insulti, poi i messaggi e le chiamate a tutte le ore del giorno, gli appostamenti sotto casa, ma ben presto anche le botte. Più volte il 27enne aveva messo le mani addosso alla ragazza, tra schiaffi e pugni, e aveva cominciato a portare con sé un coltellino a serramanico.

L’episodio che ha portato alla denuncia risale al luglio 2017: un giorno il ragazzo è riuscito a salire nell’auto della ex e l’ha malmenata per circa quaranta minuti. La ragazza si è allora rivolta alle Forze dell’Ordine, che hanno arrestato il suo aggressore.

Pochi giorni fa, il Tribunale di Parma ha emesso la condanna, che è stata ridotta di un terzo con il rito abbreviato: per lui 1 anno e 4 mesi di carcere con le accuse di stalking, lesioni aggravate e violenza privata.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *