28 Luglio 2016

Parmalat. Rinnovato il contratto integrativo

Parmalat. Rinnovato il contratto integrativo

Il contratto interessa più di 2000 lavoratori e 11 stabilimenti. La firma dopo mesi di confronto tra direzione aziendale e coordinamento nazionale Fai, Flai, Uila


Diversi mesi di confronto e un incontro di tre giorni, tra il coordinamento nazionale Fai, Flai, Uila e la direzione aziendale ed è stato firmato a Parma il rinnovo del contratto integrativo, scaduto il 31 dicembre del 2015, del Gruppo Parmalat. Un contratto che interessa circa 2000 lavoratori e 11 stabilimenti. Il segretario nazionale Flai Mauro Macchiesi afferma che questo accordo, al quale viene dato un giudizio nel suo complesso positivo, conferma l’importanza della contrattazione di secondo livello e che il rinnovo rafforza in questo modo le relazioni industriali grazie al coordinamento tra aziende e sindacato delle commissioni tecniche paritetiche.

Per quanto riguarda il tema della sicurezza e della comunità di sito, c’è stata l’istituzione della “Giornata di sicurezza” che si terrà annualmente in ogni sito produttivo, legato al coordinamento degli Rls delle aziende per un confronto sulle diverse attività di prevenzione e sicurezza. Ai dipendenti della aziende appaltatrici si è poi stabilita l’uguale accesso alla mensa e all’infermeria.
Inoltre previsti anche miglioramenti sul tema della conciliazione lavoro-vita. Aumentati a 10 i giorni di permesso per malattia per i genitori con figli fino a 12 anni e 3 giorni di permesso retribuito se il figlio soffre di grave patologie. A questi si aggiungeranno anche 3 giorni di permesso retribuito al padre per la nascita del figlio. Costituita infine la “banca ore solidale” per la situazioni solidali più gravi.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *