12 Ottobre 2016

Parmacotto, per il concordato si deciderà a novembre

Parmacotto, per il concordato si deciderà a novembre

Il tribunale fallimentare ha fatto slittare al 23 del prossimo mese l’omologa del piano di rientro dei creditori


E’ slittata al 23 novembre la decisione del Tribunale fallimentare di Parma in merito all’omologazione del piano concordatario della Parmacotto. Il rinvio della terza fase della procedura di concordato preventivo è motivato dalla richiesta di revoca dell’iter da parte della Procura della Repubblica, dopo che in luglio la Guardia di Finanza aveva posto sotto sequestro i beni della società a causa della presunta truffa da 11 milioni di euro ipotizzata dalle Fiamme gialle ai danni della Simest (Società italiana per le imprese all’estero), agenzia del Ministero per lo Sviluppo economico. I soldi che lo Stato reputa siano stati sottratti indebitamente rischiano quindi di far saltare l’interno piano concordato dai creditori.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *