22 Ottobre 2019

Parma Mezza Maratona: il ricavato alle onlus Bonazzi e ParmAil

Parma Mezza Maratona: il ricavato alle onlus Bonazzi e ParmAil

Oltre allo sport e alla festa, la manifestazione “Corri per la vita” abbraccia anche l’aspetto della solidarietà


Parma Mezza Maratona, perfetto equilibrio tra competizione sportiva e festa cittadina, non dimentica la solidarietà. Tutto questo attraverso la tradizionale donazione del ricavato della manifestazione sportiva non competitiva “Corri per la vita” a due realtà importanti per la città: si tratta delle onlus Claudio Bonazzi pro Hospice Piccole Figlie e di ParmAil. Due associazioni che il Centro universitario sportivo e il main sponsor l’agenzia Coscelli e Fornaciari di Reale Mutua, anche in collaborazione con Banca Reale, hanno scelto e in cui credono fortemente.

“Da ventidue anni a questa parte abbiamo deciso di non dimenticare la solidarietà e grazie alla generosità dei parmigiani che hanno partecipato alla Corri per la vita siamo riusciti a sostenere numerose realtà e progetti importanti – spiega il presidente del Cus Parma Michele Ventura -. Quest’anno, anche grazie all’intesa trovata col main sponsor con cui condividiamo valori e idee, abbiamo voluto fare la nostra parte per sostenere due realtà particolarmente legate al territorio. I principi della onlus Claudio Bonazzi pro Hospice Piccole Figlie e ParmAil si specchiano pienamente nei nostri e crediamo sia importante fare la nostra parte per diffondere la cultura dell’aiuto”.

“L’ evento della Mezza Maratona non è stato solo un evento sportivo e una festa, ma ha rappresentato un modo per la Città di Parma di ritrovarsi insieme, nelle sue migliori pratiche e capacità di coesione – aggiunge Carlo Coscelli, al timone dell’omonima agenzia insieme a Riccardo Fornaciari -. Proprio per questo è stato importante prestare attenzione ad alcuni dei bisogni e fragilità che esistono fra di noi. Per la Coscelli e Fornaciari il contributo raccolto a favore di Claudio Bonazzi pro Hospice Piccole Figlie e ParmAil, non è solo un adempimento della nostra Responsabilità Sociale d’Impresa, ma è la testimonianza che anche insieme, con attenzione al territorio e alle sue esigenze, si può fare la differenza”.

“La scorsa estate abbiamo ricevuto  con grande piacere  la comunicazione della direzione del Cus Parma e del main sponsor sulla decisione  di devolvere, alla nostra associazione, una parte del ricavato dell’evento podistico “ Corri per la vita” nell’ambito di Parma Mezza Maratona. Non solo: ci è stata richiesta una vera e propria collaborazione per la vendita dei pettorali che ci ha permesso di scendere in campo in prima persona – spiegano Mimma Petrolini, presidente della onlus, e Antonio Maselli, cofondatore – In questo modo abbiamo potuto realizzare gli obiettivi della nostra associazione. In primis abbiamo potuto far conoscere la filosofia e l’attività  dell’Hospice, e questo si è realizzato durante i contatti con il pubblico. Inoltre, grazie alla vendita dei pettorali, abbiamo raccolto fondi per finanziare l’ampio ventagli0 di attività che organizziamo a favore dell’Hospice.  Infine l’essere scelti ci ha dato una grande soddisfazione e ci ha riempito d’orgoglio perché  significa che Cus Parma, l’agenzia Coscelli e Fornaciari di Reale Mutua, e tutti coloro che ci hanno sostenuto comprendono la nostra missione  e ci sono vicini. Questo è per noi un grande stimolo e ci infonde la forza per proseguire nel nostro cammino”.

“E’ sempre molto importante e significativo legare una manifestazione a una finalità come quella della raccolta fondi per sostenere associazioni da anni impegnate nel sociale – conclude Vittorio Rizzoli, presidente di ParmAil -. Per la nostra associazione è stata davvero una bella esperienza che speriamo di potere ripetere negli anni a seguire. Ogni donazione, anche la più piccola, è sempre preziosa per una realtà come la nostra. I fondi vengono utilizzati per accompagnare i malati ematologici nel lungo percorso della terapia, sostenendoli anche con cure a domicilio per cercare di rendere accettabile la qualità della vita anche in questi casi. Non solo: le risorse vengono impiegate anche per sostenere con sempre maggiore forza la ricerca in campo di malattie quali leucemie, mielomi e linfomi. La ricerca è infatti fondamentale per sconfiggere queste patologie. Bello poi il fatto di avere creato una sinergia fra due associazioni, apparentemente differenti, ma con un comune denominatore: aiuto al prossimo, assistenza a chi è in difficoltà. Un grazie poi di cuore a tutti coloro che, pur con una giornata non bellissima, hanno preso parte a questa bellissima corsa”.

DUE ASSOCIAZIONI PER UN UNICO OBIETTIVO: LA CURA DELLA PERSONA

L’associazione Claudio Bonazzi pro Hospice Piccole Figlie ha come mission di diffondere la cultura del servizio al malato che è proprio dell’Hospice e di raccogliere fondi destinati al programma di interventi della struttura tramite iniziative, eventi, spettacoli e concerti rivolti alla città. E’ nata dieci anni fa , dopo la triste esperienza di un congiunto di Mimma Petrolini e Antonio Maselli che era stato accolto nel  Centro. Marito e moglie, anime della onlus, sono rimasti molto colpiti da questa realtà e dalla dedizione del personale. Ecco perché, dopo la scomparsa del parente, hanno fondato l’associazione Claudio Bonazzi pro Hospice Piccole Figlie.

ParmAil (Associazione Italiana contro le leucemie linfomi e mieloma sezione di parma onlus) promuove e sostiene la ricerca scientifica per la cura delle leucemie, dei linfomi e del mieloma. Assolve il compito di assistere i malati e le loro famiglie, accompagnandoli in tutte le fasi del lungo e spesso sofferto percorso della malattia, offrendo loro informazioni, servizi, possibilità di condividere e comprensione.

Parma Marathon, oltre sei mila podisti hanno colorato la città

Si è svolta ieri, 20 ottobre, la maratona che ha invaso la città per l’edizione 2019, Marco Ferrari e Federica Moroni i vincitori della quarta edizione

0 comments

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *