14 Febbraio 2017

Parma come il Far West, centro martoriato da aggressioni

Parma come il Far West, centro martoriato da aggressioni

La situazione fa veramente paura, soprattutto tra i giovanissimi. Incomprensibile come le persone non possano passeggiare liberamente neanche in via Mazzini


Prima il problema era rivolto principalmente ai quartieri e alle zone di periferia, ma ora una situazione grave si sta espandendo anche al centro, con via Mazzini che è stata teatro di episodi di violenza due volte negli ultimi due giorni. Fino a qualche anno fa era impensabile che il centro storico fosse un luogo in cui non si potesse neanche passeggiare liberamente, osservare le vetrine dei negozi o farsi un giro in bicicletta, ma ora siamo di fronte ad un vero e proprio Far West, con ragazzini, spesso anche minorenni che si comportano nel peggiore dei modi.
Parma sembra sia diventata solo ed esclusivamente casa loro, 15enni che possono bere, fumare, essere maleducati e addirittura aggredire persone che con loro non hanno niente a che fare, se non la “colpa” di non essersi fatta i fatti propri, di aver intralciato il menefreghismo e la delinquenza che dilaga nelle loro teste. Non tutti, che sia chiaro, sono quello che si mostra nei giornali o che i fatti di cronaca documentano ma, passeggiando per il centro, a qualsiasi ora e in qualsiasi momento, si notano bande di giovani, talvolta anche numerosissime, che anche quando dovrebbero essere a scuola bivaccano per il centro causando un certo disagio e risentimento nei confronti di coloro che, per un motivo o per un altro, scendono per le vie della città.
Ci si sta ponendo la questione soprattutto adesso, in ambito di primarie, ma è il caso di dire che la politica non c’entra proprio nulla con queste circostanze. I controlli? Ci sono, anche da parte dei testimoni, ma nessuno può farci niente, se non segnalare alle autorità competenti che possono fare ben poco se non segnalare i nomi. Il punto è che si deve partire da prima, dalle famiglie, dalle punizioni e dalle sanzioni, che dovrebbero punire più severamente coloro che si permettono di intralciare la normale vita quotidiana delle persone.

Aggressione via Mazzini: identificati due minorenni

Sarebbero due studenti italiani di 15 e 17 anni. Per ora la vittima non ha sporto denuncia. Donna rapinata in via Verdi

0 comments

Ancora violenza giovanile: pestato 44enne in via Mazzini

Buttato a terra e preso a calci da un gruppo di adolescenti, dopo un diverbio nato per essere stato urtato con la bicicletta

0 comments

“Emergenza giovani. Mi chiedo quale sia stato il progetto della Giunta”

Ghiretti: “Delle attività dei centri giovani abbiamo pochissime notizie, di altre forme di aggregazione anche meno”

0 comments

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *