5 Dicembre 2016

Primarie e candidato sindaco dopo il RefeRenzum

Primarie e candidato sindaco dopo il RefeRenzum

Le dichiarazioni del premier dimissionario nella visita parmigiana di inizio novembre assumono ancor più valore, posta la nuova fase politica che si prepara all’interno del Pd


“Tutto ciò che riguarda il Pd di Parma, lo deciderà il Pd di Parma in autonomia. Io non ci metterò becco”. Così Matteo Renzi ad inizio novembre, durante la visita parmigiana per promuovere il Sì.

Il giorno dopo la sconfitta referendaria e il ribaltone che si sta preparando nel Governo, le dichiarazioni del premier dimissionario assumono ancor più valore: quella che si apre all’interno del Partito democratico, con la direzione nazionale convocata per domani, martedì 6 dicembre, è una fase che prevede la ricerca di nuovi equilibri, dove una figura “forte” capace di orientare le decisioni, anche a livello locale, non è al momento ipotizzabile.

Con ogni probabilità, la strada presa dal Pd di Parma nella ricerca del proprio candidato sindaco in vista delle Comunali 2017 procederà in modo parallelo a quanto avverrà nel Partito democratico a livello nazionale, chiamato a ritrovare al proprio interno un assetto tra le varie anime del partito capace di affrontare le scadenze dei prossimi mesi.

Dal primo al ventidue dicembre la presentazione delle candidature che dovranno raccogliere, entro il 10 gennaio, le 500 firme necessarie; il 13 gennaio l’ufficializzazione delle candidature in vista del voto di domenica 19 febbraio. Le date decise dall’assemblea cittadina Pd per le primarie di coalizione del Centrosinistra sono da annoverare, al momento, tra le poche certezze, assieme ai due candidati fino ad ora ufficiali, il Capogruppo Pd in Comune Nicola Dall’Olio e il “civico” Paolo Scarpa. Ma almeno un terzo nome dovrebbe essere presente. Il senatore Pd Giorgio Pagliari, qualche tempo fa ha dichiarato che “più che di individuare un nome, occorre concentrarsi sulla proposta programmatica”; una proposta che, alla luce del risultato sul RefeRenzum, ha a questo punto tutti gli elementi per prendere forma, resta da stabilirne l’eventuale interprete.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *