30 Giugno 2015

Parma Calcio 1913 nasce con il sostegno dei tifosi

Parma Calcio 1913 nasce con il sostegno dei tifosi

Guido Barilla, Gian Paolo Dallara e Marco Ferrari dal notaio per fondare la società composta da imprenditori parmigiani di rilievo, che insieme deterranno circa il 60 % della società calcistica


Un “Nuovo Inizio” per la squadra crociata. E’ questa la denominazione della nuova società, che nasce ufficialmente oggi, per chiedere alla FIGC l’affiliazione e la partecipazione di Parma Calcio 1913 al campionato di sere D.

Newco 1 è diventata una realtà. Ieri mattina, Guido Barilla, Gian Paolo Dallara e Marco Ferrari (ex membro del cda di Parma F. C) si sono trovati di fronte al notaio Giulio Almansi di via Repubblica per fondare la società composta da imprenditori parmigiani di rilievo, che insieme avranno circa il 60 % della società calcistica.

La nuova cordata, che vedrà la partecipazione di altri nomi illustri dell’imprenditoria parmigiana come Angelo Gandolfi, Paolo Pizzarotti, Mauro Del Rio, Giacomo Malmesi, Parmalat e Rolli, dovrebbe presentare tutti i dettagli del nuovo progetto con una conferenza stampa attesa per mercoledì prossimo alle ore 18.

Confermata anche la costituzione della Newco2, che deterrà il restante 40% di Parma Calcio 1913: fondata in un Hotel nei pressi di Parma, affiancherà la Newco1 con la formula dell’azionariato popolare diffuso, dove i tifosi saranno chiamati ad una partecipazione attiva.

Sono circa duecento per ora gli iscritti – tra i nomi di spicco da segnalare il campione del mondo di ciclismo Vittorio Adorni e i deputati Giuseppe Romanini e Patrizia Maestri – che hanno sottoscritto una quota associativa minima di 500 euro e che avranno facoltà di eleggere due membri del consiglio di amministrazione composto da sette membri: i due nominati dalla newco2 e altri 4 da newco1, oltre la presidenza che, come già noto, sarà affidata a Nevio Scala. Prevista anche l’istituzione di un board observer: un osservatore in rappresentanza del tifo organizzato, un segnale di massima trasparenza, affinché non si possano più ripresentare le situazioni incresciose della vecchia gestione.

La società fa sapere che tra un mese ci sarà la possibilità di ampliare l’azionariato popolare, coinvolgendo tutti i tifosi interessati, fino ad un capitale sociale massimo di 750 mila euro.

Tifosi che attendono proprio oggi l’ufficialità della nascita di Parma Calcio 1913, visto che è proprio nella giornata odierna che il titolo Parma Fc viene revocato dalla Federazione, che avrà, da questo momento, la facoltà di concederlo a chi, facendone richiesta, avrà le dovute caratteristiche.

Affiliazione che dovrebbe avvenire, salvo proroghe entro il 10 Luglio, a cui seguirà l’insediamento del consiglio di amministrazione e la nomina dei ruoli: un direttore generale che si occuperà della gestione della società, un direttore sportivo che curerà invece l’aspetto tecnico, più altre figure tra cui allenatore, giocatori, e settore giovanile, nomi che potrebbero già venire fuori nel corso della conferenza stampa di domani.

Nel frattempo il sindaco Pizzarotti – che interviene telefonicamente dagli Stati Uniti durante una trasmissione locale – si dichiara dispiaciuto “ che ci siano ancora due fazioni. Meglio sarebbe secondo me unire le forze per un futuro più solido”

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *