28 Aprile 2018

Il Parma cade a Vercelli con l’ultima in classifica, ma rimane secondo

Il Parma cade a Vercelli con l’ultima in classifica, ma rimane secondo

Un gol a inizio ripresa della Pro Vercelli è sufficiente per vincere. Gialloblu ancora davanti grazie alle sconfitte di Frosinone e Palermo


Il Parma crolla a Vercelli, ma limita i danni grazie ai risultati delle dirette concorrenti. Non gioca per un tempo e qualche minuto e questo è fatale ai gialloblu, battuti 1 a 0 dall’ultima in classifica. Nei primi venti minuti in campo ha dominato il Pro Vercelli, andando vicino al gol in tre occasioni, una delle quali con l’ex Reginaldo. Una rete i piemontesi la fanno anche, con Gatto, ma in netto fuorigioco e viene giustamente annullata. Nella seconda parte del primo tempo i gialloblu iniziano a prendere campo, affacciandosi più spesso verso l’area dei padroni di casa, ma dura poco e ricomincia l’assedio del Pro Vercelli che va ancora una volta vicino alla rete con Vives. Il primo tempo si chiude 0 a 0, con il Parma che riesce a riprendere il controllo del gioco, senza però fare mai un tiro in porta e subendo un’altra azione con tiro alto di Gatto allo scadere dei due minuti di recupero.

All’inizio del secondo tempo il Pro Vercelli va in vantaggio: un cross di Ghiglione, Gatto devia per Castiglia che di testa batte Frattali. Pochi minuti dopo Reginaldo sfiora il raddoppi, ma la palla deviata da un difensore, finisce sulla traversa e poi in angolo. Al 70esimo è invece Ceravolo, nel frattempo entrato in campo, a colpire il legno superiore della porta con un colo felpato, ma insidioso. Alla mezzora altra occasione per il Parma, con Dezi che sbaglia davanti al portiere dopo un assist di Ceravolo in rovesciata. Tre minuti dopo ci prova Calaiò di testa, ma la palla schizza sul terreno e si alza sopra la traversa.

All’83esimo l’azione più pericolosa del Parma, con Ciciretti che colpisce l’incrocio dei pali, ma il pallone non entra. Nel finale i crociati ci provano in tutti i modi, con Gagliolo e Iacoponi allo scadere. ma la palla on entra. Parma perde, ma resta al secondo posto. Una grande occasione sprecata per allungare.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *