15 Ottobre 2019

Parma al 4° posto per trasporti pubblici

Parma al 4° posto per trasporti pubblici

La nostra città si piazza nella Top 10 con un punteggio di 9.7 su 10 secondo la classifica stilata da Holidu, un motore di ricerca per le case vacanza


Non sono mancate di certo le polemiche indirizzate alla Tep a seguito di alcune novità introdotte dal 12 agosto.

Ad esempio, molti utenti, hanno denunciato il fatto che l’abbonamento Tep si possa rinnovare solo su appuntamento.

L’introduzione di questa nuova modalità ha creato alcuni disagi fra i cittadini parmensi. Chi si rivolge agli sportelli infatti, anche se non ci sono altre persone in attesa, viene invitato dagli addetti a prenotare il proprio abbonamento o telefonicamente o utilizzando il sito ufficiale Tep. Il problema sembrerebbe essere legato ai tempi di attesa, variabili a seconda degli sportelli a cui ci si rivolge, ma sempre piuttosto lunghi.

Eppure, nonostante la Tep sia stata bersaglio di diatribe e polemiche, Parma viene premiata da Holidu per l’efficienza dei trasporti pubblici.

Holidu è un motore di ricerca per le case vacanza e, per stilare la classifica in questione, ha utilizzato il database di Google.

Al primo posto Milano: la rete metropolitana della città, oltre ad essere la più estesa d’Italia, è anche tra le più lunghe d’Europa.

Verona si aggiudica invece il secondo posto, premiata con un punteggio di 9.9. A seguire Trento, al terzo posto ma con pari merito di Parma: 9,7 punti su 10.

E’ stato calcolato che in media, a Parma, occorrono circa 8 minuti per percorrere un kilometro e che si cammina quasi per il 20% rispetto al percorso totale. Ci sono, inoltre, ben 15 linee di autobus, ed il biglietto ha un costo di 1,50 euro, in media con le cifre delle altre città italiane.

Velocità ed efficienza dei mezzi pubblici sembrerebbero essere il baricentro delle ricerche online effettuate dai viaggiatori.

Ma questa non è una buona notizia soltanto per i turisti. Una buona rete di trasporto può cambiare la giornata a tutti: cittadini, lavoratori e studenti.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *