16 Marzo 2017

Ospedale Vecchio, lavori di riparazione e rinforzo per 1,2 milioni

Ospedale Vecchio, lavori di riparazione e rinforzo per 1,2 milioni

Gli interventi riguardano il settore Nord-Ovest, zona in cui si trova la Biblioteca Civica


Nell’ambito dei lavori legati al complesso dell’Ospedale Vecchio sono a buon punto quelli che interessano la riqualificazione architettonica del settore Nord – Ovest, ospitante la Biblioteca Civica, per cui sono stati stanziati 4 milioni. Sono in fase di realizzazione all’interno del Chiostro, interventi per 1.200.000 euro, dei 4 milioni stanziati.

Nell’ala che ospita la biblioteca Civica è in corso un intervento radicale di ristrutturazione che permetterà alla biblioteca di ampliarsi: infatti oltre al piano terra oggi fruibile, sono in corso i lavori al primo piano ed al secondo piano. Gli interventi comporteranno il rifacimento dei pavimenti, degli infissi e degli impianti elettrici con l’inserimento di un sistema di condizionamento, oltre alle opere di consolidamento strutturale. La biblioteca, una volta conclusi i lavori, sarà più amplia in quanto al primo piano verranno collocati i libri e ci sarà lo spazio per la consultazione, al secondo piano troveranno posto gli uffici e gli spazi per il deposito.

L’intervento di recupero e riqualificazione architettonica del settore nord-occidentale dell’Ospedale Vecchio nasce dall’esigenza di conferire una rinnovata attrattività al polo bibliotecario della Civica, attraverso un attento recupero degli spazi interni ed esterni e la riorganizzazione funzionale del comparto, con il potenziamento delle funzioni esistenti e l’introduzione di nuove in sinergia con le prime. Il progetto generale prevede una riorganizzazione e razionalizzazione degli spazi e dei collegamenti verticali interni e la rifunzionalizzazione delle porzioni dismesse e comprende interventi che coinvolgono sia le componenti strutturali e impiantistiche, sia gli elementi di arredo fisso interno e di finitura.

Il primo stralcio esecutivo si concentra sulle sole componenti strutturali, per le quali sono stati definiti interventi puntuali di riparazione e rinforzo sulle murature portanti e sulla copertura del braccio nord, perseguendo i seguenti obiettivi: riparare i danneggiamenti dovuti ad evento sismici passati e dal normale deperimento del fabbricato, evitando rischi di ulteriore compromissione dei valori storico-architettonici dell’edificio.

Il progetto strutturale, in considerazione del valore storico-artistico dell’immobile e dei vincoli di tutela cui è soggetto, è improntato, come da buona pratica del restauro, sul principio di minimo intervento e alla reversibilità, nel rispetto della sua autenticità formale e materiale e naturalmente Agli interventi di consolidamento si affianca la manutenzione ordinaria del manto di copertura, necessaria a garantire un’adeguata protezione delle sottostanti strutture contro gli agenti di degrado.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *