14 settembre 2016

Omicidio Pavarani, convalidato il fermo

Omicidio Pavarani, convalidato il fermo

Elisa uccisa con “inaudita violenza, colpita ai polmoni e al cuore. Colla: “Non so cosa mi sia preso”


L’ex-fidanzato e reo confesso non si sottrae all’interrogatorio, ma adesso fatica a spiegarsi il motivo del suo gesto. E mano a mano che passano le ore e il 42enne Luigi Colla si rende conto dell’assurdità del folle femminicidio, cade in una drammatica, quanto ormai inutile disperazione.

Un omicidio maturato dopo 13 anni di fidanzamento, che ha cancellato l’esistenza della 39enne Elisa Pavarani, proprio nei giorni in cui lei voleva iniziare una nuova vita, dopo aver deciso di lasciare l’ex-compagno.

Secondo le voci riportate l’interrogatorio è stato spesso interrotto da continue crisi di pianto, qualche vuoto di memoria, ma alla fine agli inquirenti non è rimasto altro che convalidare il fermo, anche perché ormai sono rimasti pochi dubbi su quanto è accaduto sabato scorso.

Anche l’autopsia, compiuta dal medico legale Edda Guareschi presso l’ospedale, conferma che  Elisa è morta immediatamente, fra le 18 e le 18,45  a causa delle violente e profonde ferite inferte con un coltello da cucina al cuore e ai polmoni.

Delitto Pavarani, Colla: “Pagherò per quello che ho fatto”

Si attendono la convalida dello stato di fermo e l’autopsia, in programma oggi, sul corpo della donna

0 comments

Delitto Elisa Pavarani, preso l’ex fidanzato. Vagava in strada

Catturato già nella notte, nella zona sud della città ora è in carcere. Si chiama Luigi Colla, operaio di 42 anni

0 comments

Uccide l’ex-fidanzata a coltellate nel suo appartamento

La vittima è Elisa Pavarani di 39 anni, il fatto accaduto in Largo Carli, vicino a via Sidoli

0 comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati. *