15 Dicembre 2017

Oltretorrente, corteo antirazzista per Said e Abdul

Da / 2 anni fa / Città / Nessun commento
Oltretorrente, corteo antirazzista per Said e Abdul

Al corteo hanno partecipato anche i due lavoratori aggrediti nei giorni scorsi. Numerosi sono scesi in piazza per dimostrare loro la propria solidarietà


Nel tardo pomeriggio di giovedì 14 dicembre si è svolto in Oltretorrente il corteo contro il razzismo e il fascismo, organizzato dal collettivo studentesco Aula Tsunami a seguito dell’episodio di stampo razzista avvenuto a fine novembre nel quartiere.

La manifestazione ha visto la partecipazione di Abdul e il suo datore di lavoro Said i quali, nelle settimane precedenti, avevano subito un’aggressione razzista dopo aver terminato il loro turno presso la kebabberia Carpe Diem di via D’Azeglio, una delle più note di Parma, soprattutto tra i giovani e gli studenti.

Il corteo è partito da Piazzale Santa Croce, luogo in cui è avvenuta l’aggressione, per poi spostarsi in Piazzale Picelli, via Bixio, via D’Azeglio, ed è ritornato infine nel punto di partenza, dove si è conclusa la manifestazione.

Centinaia di studenti, giovani, lavoratori, esponenti dei collettivi cittadini e abitanti del quartiere Oltretorrente sono scesi in piazza per dimostrare la propria solidarietà nei confronti delle due vittime che hanno subito il pestaggio a causa del colore diverso della loro pelle.

 

Piazzale Santa Croce, aggredito 30enne ivoriano

L’uomo, che lavora in un kebab di via d’Azeglio, è stato aggredito da un gruppo di giovani bianchi. In suo soccorso il titolare che è stato a sua volta colpito da un pugno

0 comments

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *