30 Maggio 2017

Parma, Piacenza e Reggio insieme a caccia di turisti

Parma, Piacenza e Reggio insieme a caccia di turisti

Nasce “Destinazione Emilia”. Coinvolgerà 84 comuni delle tre province. Presidente Emilia Natalia Maramotti, assessore del Comune di Reggio Emilia


È nata la Destinazione turistica Emilia. Con la costituzione del nuovo organismo si conclude il percorso previsto dalla nuova legge regionale (4/2016) sull’ordinamento turistico, che ha il duplice obiettivo di sviluppare iniziative di promozione e valorizzazione dei territori d’area vasta e sostenere azioni promo-commerciali realizzate dagli operatori privati.

Sono 84 i comuni delle tre Province di Parma, Reggio Emilia e Piacenza che hanno aderito alla Destinazione turistica dell’Emilia. L’assemblea di costituzione tenutasi oggi sancisce, a tutti gli effetti, l’attuazione di una politica turistica regionale rinnovata e ristrutturata

“Questa mattina a Parma è stato messo l’ultimo tassello, essenziale, per rispondere agli impegni presi così come alle aspettative create su tutto il territorio dal nuovo ente pubblico strumentale che assorbe le funzioni delle Unioni di prodotto e delle Province”, commenta l’assessore regionale a Turismo e commercio, Andrea Corsini. “Si apre così una nuova era turistica per la nostra regione, un risultato senza precedenti che- prosegue Corsini–, attraverso coesione e sinergia, intende attribuire più forza e competitività al sistema dell’organizzazione turistica complessiva”.

Compito fondamentale della Destinazione turistica Emilia sarà quello di sviluppare il Programma annuale di attività turistica e il Piano di promo-commercializzazione turistica del territorio di riferimento. I Comuni, le Unioni e le altre amministrazioni pubbliche che non hanno aderito in questa fase potranno farlo in qualsiasi momento, così come previsto dallo Statuto.

La Destinazione Emilia, come la Destinazione Città Metropolitana di Bologna e la Destinazione Romagna, già precedentemente costituite, contribuirà attraverso una costante collaborazione tra pubblico e privato a un maggiore valorizzazione dei territori di riferimento, politica strategica per uno sviluppo turistico adeguato e consono ai nuovi scenari nazionali ed internazionali. L’Assemblea di questa mattina ha eletto come presidente della Destinazione Emilia Natalia Maramotti, assessore del Comune di Reggio Emilia.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *