20 Gennaio 2017

Multa di 830mila euro per Iren causa pratiche scorrette

Multa di 830mila euro per Iren causa pratiche scorrette

20Alla base della sanzione la conclusione di contratti senza il consenso del cliente e le ingiustificate richieste di pagamento. Iren si difende


L’Autorità Antitrust ha chiuso nel dicembre 2016 tre procedimenti nei confronti di Iren Mercato, Estra Energie ed Estra Elettricità, Enegan sulle modalità di offerta e conclusione dei contratti a distanza di energia elettrica e gas naturale nel mercato libero, attraverso la rete degli agenti porta-a-porta e attraverso il canale telefonico. Le tre società sono state sanzionate per una cifra pari a 1,6 milioni: Iren 830mila euro, Estra 500mila euro ed Energan 280mila euro.

L’Autorità ha accertato che i quattro professionisti hanno adottato procedure di contrattualizzazione che sfruttavano il contesto di razionalità limitata e asimmetria informativa dei consumatori – dovuto anche alla complessità intrinseca delle offerte commerciali di energia elettrica e gas naturale nel mercato libero -, permettendo la conclusione di contratti e l’attivazione di forniture non richieste di elettricità e/o gas.

In particolare, le condotte accertate hanno riguardato: la conclusione di contratti di fornitura in assenza di qualsiasi manifestazione di consenso del consumatore – perfino attraverso l’apposizione di firme false – e, in caso di attivazione della fornitura non richiesta, nella ingiustificata richiesta di pagamento della fornitura da parte del venditore non richiesto.

Iren prende atto del fatto che “l’autorità abbia apprezzato l’atteggiamento collaborativo di Iren Mercato, riducendo notevolmente le sanzioni anche in seguito al fatto che i comportamenti evidenziati sono sostanzialmente cessati sin dallo scorso anno 2016, ma si riserva comunque di valutare iniziative a propria tutela nelle sedi opportune nella convinzione dei propri comportamenti positivamente distintivi nella gestione delle attività commerciali “ e si difende affermando che “nelle sue attività commerciali Iren è sempre stata attenta al rispetto delle regole del Codice del Consumo e a non distruggere valore attraverso meccanismi di contrattualizzazione ‘facili’ che potrebbero generare anche la singola vendita senza però creare valore e fidelizzare il cliente”.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *