18 Aprile 2019

“Il mio cane aggredito da un pitbull, il proprietario guardava il cellulare”

Da / 2 mesi fa / Il fatto / 1 Comment
“Il mio cane aggredito da un pitbull, il proprietario guardava il cellulare”

Lo sfogo di un’utente su una pagina Facebook: “La colpa non è del cane ma del proprietario. Sono caduta, non mi ha nemmeno chiesto come stavo”


Si parla ancora di cani e di sicurezza legata ai nostri amici a quattro zampe. Un’utente, su un gruppo Facebook della città, ha voluto sfogarsi di quanto le sarebbe successo. Il suo animale, infatti, è stato aggredito da un pitbull; ma la cosa che più l’avrebbe lasciata sconvolta, come sottolineato dal post che riportiamo di seguito, è il comportamento del proprietario…

“Stamattina (mercoledì 17 aprile, ndr) passavo in via Malaspina intorno alle 9.30 con il jack russel di mio figlio che é stato aggredito da un pitbull lasciato libero (senza guinzaglio) mentre il suo proprietario era impegnato a guardare il cellulare. Lo ha azzannato tre volte e per fortuna con l’aiuto di diverse persone é stato evitato l’irreparabile.
Io sono finita a terra per ben due volte e volevo ringraziare chi in quei terribili mi ha aiutata. Davvero grazie di cuore!
E poi volevo dire al proprietario di quel cane che non si può portare fuori un cane di quella stazza senza guinzaglio perché così come è successo a me, domani potrebbe succedere a chiunque!!!
E se avesse azzannato me?
Non si può sapere cosa passa per la testa a questi cani da guardia di grossa taglia!
La colpa non è del cane ma del proprietario che non ho parole per definirlo…
Non si è nemmeno preoccupato di chiedermi se mi ero fatta male!”

 

One Comment

  • Giorgio18. Apr, 2019

    Vediamo quando verra’ fatta una legge seria sulla custodia dei cani, sperando che anche proibiscano ai cittadini di tenere tante razze di cani.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *