5 Aprile 2018

Continua a insultare i vicini di casa anche di fronte al giudice

Continua a insultare i vicini di casa anche di fronte al giudice

Un uomo di 64 anni residente in via Solferino, a processo per stalking, avrebbe proseguito con le ingiurie anche nell’aula del Tribunale


Il lupo perde il pelo ma non il vizio, è il proverbio, ma in questo caso la furia che l’uomo portava in corpo era tale da non lasciare un attimo di tregua, nemmeno di fronte al giudice del Tribunale. Si tratta della vicenda che vede coinvolto un 64enne, a processo dopo le ripetute denunce arrivate nei suoi confronti da parte due nuclei famigliari residenti in via Solferino che lamentano insulti, minacce, anche di morte, e alcuni atti pericolosi, secondo gli accusatori, come il lancio di oggetti e vasi da fiori, oppure come un tentativo di investimento con l’automobile. A questa situazione, che ha causato un primo arresto dell’uomo in flagranza di reato nel giugno 2016, si è aggiunto il comportamento tenuto prima che l’udienza prendesse l’avvio: il 64enne, appena entrato in aula, ha subito ripreso ad insultare i vicini di casa. Ne è conseguito un suo nuovo arresto e il rinvio del processo.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *