25 Maggio 2016

IL MESTIERE DEL FUTURO: A PARMA PREMIATA UNA SCUOLA DI SORAGNA

IL MESTIERE DEL FUTURO: A PARMA PREMIATA UNA SCUOLA DI SORAGNA

La Scuola Secondaria di I Grado di Soragna è stata premiata per il progetto di orientamento scolastico organizzato dalla Scuola di Sistema Confcommercio, che ha coinvolto 195 scuole medie in 10 province italiane


Si conclude oggi, con la cerimonia di premiazione, la fase pilota de  “Il mestiere del futuro”, progetto di orientamento scolastico organizzato dalla Scuola di Sistema di Confcommercio Nazionale. L’iniziativa, finalizzata a far conoscere ai ragazzi delle scuole medie di dieci province italiane le opportunità imprenditoriali offerte dal settore terziario, ha complessivamente coinvolto 195 scuole medie nelle città di Bari, Como, Cosenza, Milano, Palermo, Parma, Perugia, Torino, Treviso e Vicenza insieme alle rispettive Ascom, che sono state il punto di riferimento per i docenti. Le attività di informazione sono state vivacizzate dalla realizzazione di un torneo “Trivia quiz” sugli argomenti trattati e l’assegnazione di un computer portatile a una classe vincitrice per ogni provincia.

La conferenza stampa di chiusura del progetto, che si è tenuta questa mattina in contemporanea presso le tutte le sedi Ascom coinvolte (collegate in streaming con Confcommercio Nazionale e il suo direttore generale Francesco Rivolta), alla presenza dei dirigenti scolastici, istituzioni e media locali, vede premiata, a Parma, la Scuola Secondaria di I Grado di Soragna rappresentata dal professor Bruno Cacciapuoti.

“Oggi le imprese – commenta il vice presidente di Ascom Parma Vittorio Dall’Aglio – devono poter contare su giovani che comprendano l’importanza della cultura d’impresa e possiedano professionalità e competenze in linea con le aspettative del mercato del lavoro. E’ proprio in quest’ottica che si inserisce anche la collaborazione di Ascom all’interno del progetto Il Mestiere del Futuro. Molto spesso infatti si sente affermare una troppo evidente distanza tra mondo del lavoro e scuola. Ecco invece un’opportunità per favorire un primo approccio che potrà servire ai ragazzi stessi per effettuare scelte future. La formazione e insieme l’esperienza sono infatti due elementi indispensabili per affacciarsi e stare sul mondo del lavoro.”

“Come Associazione – prosegue Cristina Mazza vice direttore Ascom – siamo particolarmente attenti al mondo della scuola perché riteniamo sia fondamentale tenere sempre aperto un dialogo tra il mondo lavorativo e quello dell’istruzione con l’obiettivo di favorire e promuovere la cultura d’impresa anche tra gli studenti. Nello specifico il Mestiere del Futuro si è sviluppato in più fasi: abbiamo incontrato i rappresentanti delle scuole a febbraio (9 quelle che hanno partecipato tra Parma e provincia) per spiegare loro il progetto e discutere insieme le varie parti del percorso didattico “Open Mind” proposto da Confcommercio, un percorso di lezioni in digitale che ha permesso di sviluppare temi come “il bello del terziario” o ancora quello dell’”autoimprenditorialità”, i ragazzi si sono allenati con i quiz per partecipare poi al concorso finale: 10 domande sul mondo dell’impresa e del terziario. La classe più brava, che ha risposto correttamente al maggior numero di domande nel minor tempo possibile, è risultata, per la provincia di parma, la 3°F della Scuola Secondaria di I Grado di Soragna che si aggiudica così un pc portatile ad uso didattico per l’Istituto”.

“Siamo molto orgogliosi di questo riconoscimento – ha dichiarato Bruno Cacciapuoti, della Scuola Secondaria di I Grado di Soragna – Un premio importante che non solo gratifica studenti e insegnanti, ma riconosce al contempo il lavoro svolto in questi mesi. Il Mestiere del Futuro infatti, oltre ad offrire ai ragazzi una panoramica interessante sul tema del lavoro nel Terziario, percorso peraltro in linea con le nostre attività dedicate all’orientamento per la scelta della scuola superiore, ha permesso alla classe di approfondire tematiche legate alle opportunità offerte dal commercio, turismo e servizi con un approccio che non è stato solo didattico ma anche ludico.

Aver vinto il concorso è quindi una grande soddisfazione per la tutta la nostra scuola media di Soragna e per il nostro Istituto Comprensivo di San Secondo P.se, che da oggi in poi ci permetterà di dire con un pizzico di orgoglio: la buona scuola si trova a Soragna.”

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *