4 Luglio 2017

Mensa di scarsa qualità in carcere, agente penitenziario intossicato

Mensa di scarsa qualità in carcere, agente penitenziario intossicato

Sindacato SiNappe: “Disertare la mensa finché l’ amministrazione non si impegnerà ad assicurare un’adeguata qualità del servizio”


Mensa da disertare, cibo senza qualità, maleodorante e causa di intossicazioni alimentari. E’ questa la situazione attuale presso il carcere di Parma, e non è la prima volta che il sindacato di polizia penitenziaria SiNappe denuncia la situazione. Ma fin ora nessuna risposta da parte dell’amministrazione penitenziaria.  Questa volta, però, si iniziano a contare le prime vittime. Dopo aver fruito della cena di lunedì 3 luglio, infatti, un agente si è sentito male ed è dovuto recarsi al pronto soccorso per un’intossicazione.

Diversi i colleghi, intanto, che si erano rifiutati di fruire della cena a causa dei cattivi odori emanati dalle pietanze. Intanto, per protesta, la Sinappe invita il personale penitenziario iscritto a disertare la mensa, finché l’amministrazione non si impegnerà a garantire un’adeguata qualità del servizio.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *