26 Settembre 2016

Medesano: La Gilda degli insegnanti contro la Buona Scuola

Medesano: La Gilda degli insegnanti contro la Buona Scuola

Le classi della scuola primaria e secondaria di 1°grado stanno effettuando un orario ridotto a causa della mancanza di insegnanti. “Certi collaborazionisti ossequiosi della politica sono peggiori della stessa politica”


Nell’era della Buona Scuola, le scuole chiudono per carenza di insegnanti. E’ un paradosso, eppure è quanto accaduto all’istituto comprensivo di Medesano, che sabato 24 settembre è rimasto chiuso a causa della mancanza di docenti. Un fatto forse unico in Italia e che genera sdegno, soprattutto dal momento che solo poche settimane fa numerosi insegnanti, su tutto il territorio nazionale, sono risultati vincitori del concorso promosso dalla stessa Buona Scuola.

Una scuola che però forse non è ancora così buona come viene invece detta. Ancora oggi, infatti, molte scuole sono costrette ad avere un orario provvisorio e sono diversi gli insegnanti che non hanno una sede definita. “E’ incredibile che di fronte a fatti simili, il primo giorno di scuola qualche dirigente scolastico parmense, mediaticamente molto presente, si preoccupava di rassicurare famiglie e studenti che tutto procedesse per il meglio” – ha dichiarato salvatore Pizzo, coordinatore della Gilda di Parma e Piacenza, dopo quanto accaduto a Medesano.

“Certi collaborazionisti, ossequiosi della politica, che vogliono sostenere ad ogni costo che tutto va bene sono peggiori della stessa politica verso la quale forse vogliono farsi belli – continua il dirigente-. Per noi è facile dire l’avevamo detto, ma è un’amara soddisfazione”

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *