17 Gennaio 2018

Maria Luigia, due nuovi casi di scabbia allarmano i genitori

Maria Luigia, due nuovi casi di scabbia allarmano i genitori

A essere contagiati due alunni della scuola elementare. La notizia è giunta, attraverso una lettera dell’Ausl, solo l’11 gennaio, ma pare che i casi risalgano a prima di Natale


Due alunni delle classi della scuola elementare Maria Luigia di Parma sono stati contagiati dalla scabbia.

La notizia è stata appresa dai genitori dei bambini frequentanti l’istituto attraverso un documento da parte dell’Ausl, datato 11 gennaio, e firmato dal responsabile dell’Unità operativa di Pediatria di comunità. Nei due fogli si certifica la presenza di due casi nell’istituto, si invitano i genitori che hanno dei sospetti rispetto al possibile contagio a presentarsi all’Ausl con i propri figli e infine si spiega cosa sia la scabbia e come curarla. Pare però che le voci del diffondersi dei due nuovi casi che hanno toccato la scuola risalgano addirittura a prima delle vacanze natalizie. Tutto ciò fa aumentare ancora di più la preoccupazione dei genitori, già allarmati, di una possibile contaminazione dei propri figli, resa più probabile dal ritardo con il quale sono stati avvertiti della presenza di tale malattia tra gli alunni della scuola elementare.

Tuttavia non è la prima volta che nell’istituto Maria Luigia si parla di scabbia, infatti erano già stati registrati due casi, uno alla fine del 2015 e uno nell’ottobre del 2014. Tale malattia bisogna dire però che non è rara e può colpire chiunque, indipendentemente dalle condizioni igienico-sanitarie.

Per i due bambini contaminati è stata decisa l’assenza dalle lezioni scolastiche fino alla fine del trattamento e il rientro solo presentando il certificato medico. Nel frattempo si invitano i genitori degli alunni a prestare attenzione alla salute, monitorare la salute dei propri figli e a preoccuparsi in caso di pruriti sospetti.

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *