25 Febbraio 2019

L’Università di Parma aderisce all’iniziativa “M’illumino di meno”

L’Università di Parma aderisce all’iniziativa “M’illumino di meno”

L’Ateneo sostiene inoltre l’iniziativa “Caccia al kWh”, promossa giovedì 28 febbraio dalla Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile (RUS)


L’Università di Parma, su proposta del Gruppo di lavoro “Ateneo sostenibile”parteciperà venerdì 1 marzo a M’illumino di meno, l’iniziativa della trasmissione di Radio Rai “Caterpillar” giunta ormai alla sua quattordicesima edizione e nata per promuovere il risparmio energetico e i comportamenti virtuosi nell’ambito della sostenibilità ambientale.

 Si invitano quindi i dipendenti e il personale dell’Ateneo, nel momento in cui lasceranno le proprie sedi di studio o di lavoro, a controllare che non rimangano accese luci e fonti di riscaldamento e porte o finestre aperte che possano comportare uno spreco di energia elettrica o di energia termica per il riscaldamento.

 L’appuntamento rientra tra le attività promosse dall’Università di Parma per la sostenibilità, che è stata inserita nello Statuto quale principio di riferimento delle azioni condotte dall’Ateneo sia nell’ambito del suo mandato istituzionale (ricerca e didattica), sia in quelle legate al trasferimento di conoscenze e rivolte all’esterno, in stretta relazione con il territorio locale, nazionale ed internazionale.

 L’Università di Parma sostiene inoltre l’iniziativa “Caccia al kWh”, promossa giovedì 28 febbraio alle 18 dalla Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile (RUS), che raggruppa oltre 60 atenei italiani. Numerosi eventi si svolgeranno in diverse università per sensibilizzare gli utenti sul contributo individuale che ciascuno di noi può offrire su tema del risparmio energetico, a partire dalle piccole dimenticanze che, sommate tra loro, possono avere un impatto significativo sui consumi degli atenei.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *