19 Giugno 2017

E fatta! Il Parma è in serie B. La favola si compie

E fatta! Il Parma è in serie B. La favola si compie

Rete di Scavone all’11° e raddoppio di Nocciolini al 66°. Un grande Parma vince 2 a 0 con l’Alessandria e conquista la seconda promozione in due anni


Il Parma compie il miracolo e a Firenze trova la sua seconda promozione consecutiva in due anni. Il Parma si gioca la serie B contro  l’Alessandria, davanti a 5mila sostenitori crociati: è scontro tra due seconde dei gironi regolamentari. La partita più importante e più difficile dalla stagione. I tifosi hanno risposto e offrono una cornice veramente suggestiva all’Artemio Franchi.

Partita iniziata a farsi vedere in avanti è l’Alessandria, che però non riesce ad essere pericolosa. Il ritmo, come prevedibile, è lento. Il caldo si fa sentire. Prima occasione di Gonzalez, ma la palla termina a lato alla destra di Frattali. Incredibile errore di Lucarelli che si lascia fuggire Gonzales, ma l’attaccante dell’Alessandria, non riesce a completare l’ultimo asaggio.

Rete del Parma: ha segnato Scavone. Scozzarella dal fondo si libera del difensore, serve Calaiò che crossa. Raccoglie Scavone e il Parma è in vantaggio all’11°. Adesso i ritmi si sono alzati, ma il Parma sembra riuscire a controllare la partita, si gioca comunque pericolosamente verso la porta gialloblu.

Ancora Parma, cross dalla destra di Munari, smanaccia Vannucchi e mette fuorigioco Baraye e l’occasione svanisce per un nulla. Pochi minuti dopo è Nocciolini che dal limite conclude tra le braccia del portiere piemontese. Time out al 25° per far rifiatare le squadre che nonostante il caldo non si stanno risparmiando. D’altronde, la posta in gioco è molto alta.

Riprende il gioco, l’Alessandria cerca di impostare, ma sulle ripartenze appare più pericoloso e rapido il Parma. Grande occasione di Lucarelli, che di testa incorna però debolmente e sul rovesciamento di fronte un nuovo errore del capitano, l’Alessandria, per la seconda volta, spreca.

Grande contropiede impostato di forza da Nocciolini, ma Calaiò non riesce ad approfittare della palla che gli viene servita dal centrocampista gialloblu e spara a lato. Espulso il ds del Parma Faggiano, probabilmente per aver detto qualche parola di troppo sentita dall’arbitro, poco prima del primo minuto di recupero. L’Alessandria non molla, ma il Parma riesce a portare il vantaggio al riposo. Primo tempo tra Parma e Alessandria 1 a 0, rete di Scavone. Finisse così i crociati sarebbero in serie B.

Si riparte. Ultimi quarantacinque minuti di sofferenza per conquistare la serie B. L’Alessandria parte più forte e va vicino al pareggio. Palla che rimpalla davanti a Frattali che sbaglia l’uscita e lascia la porta sguarnita, ma i piemontesi non ne approfittano. Il Parma adesso arretra un po’ troppo, l’Alessandria gioca stabilmente nella metà campo crociata, ma non buca il muro della difesa del Parma. Ci avviciniamo al quindicesimo della ripresa.

Iacoponi si fa tutto il campo, superando cinque giocatori, dalla difesa all’attacco, ma poi sbaglia il tocco finale per Calaiò. In ogni modo si interrompe un forcing prolungato dei piemontesi. Prima sostituzione Parma: entra Davide Giorgino ed esce Matteo Scozzarella. Anche l’Alessandria cambia: fuori Nicco per Iocolano, siamo al 20°.

Rete del Parma! Nocciolini. Discesa irresistibile di Giorgino sulla sinistra e palla al centro. Dopo una serie di rimpalli è Nocciolini ad avere il guizzo finale. Parma 2 e Alessandria 0. La serie B si avvicina. Reazione dell’Alessandria, ma il Parma resiste. Intanto arriva il secondo Time out.

Riprende il gioco, secondo cambio per il Parma al 28° fuori l’autore del raddoppio Nocciolini, tra gli applausi, ed entra Coly. Nel frattempo è entrato anche l’ex Evacuo per l’Alessandria.

Al 33° Baraye vicino al 3 a 0, contropiede perfetto, conclusione sul portiere un po’ meno. Ma a quasi dieci minuti dalla fine l’Alessandria sembra crederci sempre meno. E lo stadio Franchi è invaso dai cori gialloblu. Terzo cambio per il Parma, D’Aversa fa entrare Edera al posto di Baraye. Iniziano gli ultimi cinque minuti che ci separano dalla serie B.

Finisce il tempo regolamentare, l’Alessandria chiude in avanti. L’arbitro concede cinque minuti di recupero, durante i quali viene espulso Gozzi per un fallaccio su Giorgino. Lo stadio ormai urla “serie B, serie B”. E finita. Il Parma viene promosso per il secondo anno consecutivo: la favola si compie, dal fallimento alla ripartenza dalla D. E poi le due promozioni consecutive.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *