3 Aprile 2018

“A lezione con Ascom” all’Istituto Zappa-Fermi di Borgotaro

“A lezione con Ascom” all’Istituto Zappa-Fermi di Borgotaro

Una lezione sull’economia del territorio e i nuovi mezzi di comunicazione


Continua il roadshow tra i banchi di scuola di Ascom Parma che nei giorni scorsi ha fatto tappa a Borgo Val di Taro per incontrare i giovani studenti dell’Istituto Superiore Zappa-Fermi. Un progetto quello di “A lezione con Ascom” che ha lo scopo di rafforzare il rapporto di sinergia tra scuole e aziende. I ragazzi hanno potuto infatti assistere a una vera e propria lezione partendo da una fotografia dell’economia territoriale fino ad arrivare ai nuovi mezzi di comunicazione.

“Andare nelle scuole e incontrare dal vivo gli studenti vuole essere un modo per costruire insieme un rapporto concreto e duraturo, accompagnandoli fin da subito verso il mondo del lavoro – ha commentato Cristina Mazza, Vice Direttore Ascom Parma – In quest’ottica, la scuola gioca un ruolo fondamentale perché offre ai ragazzi, lavoratori di domani, gli strumenti per sviluppare competenze relazionali e capacità di problem-solving utili ad affrontare un contesto lavorativo competitivo e in costante evoluzione – ha aggiunto Cristina Mazza – I nostri ragazzi hanno bisogno di conoscenze per affrontare il loro percorso post-studi ed è per questo che come Associazione investiamo da sempre in progetti formativi finalizzati a sostenerli nelle loro scelte future”.

“Oggi più che mai, la nostra presenza online ha cambiato il modo di comunicare con il resto del mondo – ha affermato Chiara Marando, copy writer ed esperta di Social Media Marketing – ed è quindi importante, soprattutto per i ragazzi che si approcceranno al mondo del lavoro, sapere che web e social non si limitano a essere mezzi d’intrattenimento, ma offrono anche innumerevoli opportunità per creare o aumentare il proprio business. Dare loro suggerimenti concreti su come far fronte a queste nuove sfide può aiutarli a intraprendere una carriera con più sicurezza e consapevolezza”.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *