5 Aprile 2017

A Lemignano tornano i nomadi, e i residenti insorgono

A Lemignano tornano i nomadi, e i residenti insorgono

Dopo qualche mese, sono riapparse le roulotte in via Prampolini. Nonostante gli sforzi del Comune, il problema esiste ancora


Dopo qualche mese di assenza e di tregua per i residenti, a Lemignano sono riapparse sei roulotte di nomadi in via Prampolini. Il problema della presenza di nomadi nel paese sembrava essersi fermato dopo i numerosi interventi del Comune e dell’amministrazione che, attraverso controlli più accurati e l’instaurazione del divieto di entrare nel parcheggio di via Costa per i camper, aveva cercato di placare le proteste dei residenti.

Proprio negli ultimi mesi, la presenza di camper e roulotte in paese si era notevolmente abbassata proprio grazie ai controlli sul territorio da parte della polizia municipale dell’Unione Pedemontana in collaborazione con i Carabinieri di Collecchio, misure che evidentemente non sono servite più di tanto. Il Sindaco di Collecchio ha emesso, come si fa in questi casi, un’ordinanza di sgombero che si attiva in un giorno. Ordinanze che non sembrano però spaventare i nomadi che, una volta terminata la bufera, tornano prontamente in paese.

I problemi lamentati principalmente dai residenti sono gli schiamazzi, le urla, i panni stesi in strada e le condizioni di scarso igiene in cui vivono questi “ospiti” indesiderati. Inoltre, i residenti citano anche problemi di sicurezza e di decoro urbano, oltre all’appropriamento di suolo pubblico senza alcuna autorizzazione per cui non viene versato un euro.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *