20 Ottobre 2016

Legionellosi, si attendono per venerdì i risultati delle analisi

Legionellosi, si attendono per venerdì i risultati delle analisi

Il  Comune ha diramato un comunicato dopo l’incontro interistituzionale svoltosi mercoledì. Pizzarotti ha riconvocato il tavolo il 29 ottobre.


Dopo il tavolo interistituzionale che si è svolto ieri a porte chiuse, e che verrà riconvocato il 29 ottobre su richiesta del sindaco Pizzarotti, il Comune ha diramato nella tarda serata di mercoledì il seguente comunicato: “Non esistono risposte semplici a questioni complesse: la conferma – se ancora ce ne fosse bisogno – è arrivata dal tavolo interistituzionale convocato oggi dal sindaco Federico Pizzarotti, con AUSL e Azienda Ospedaliera, alla presenza dei rispettivi direttori Elena Saccenti e Massimo Fabi e del delegato della Regione  Roberto Cagarelli. Il fatto importante è che il contagio sembra aver frenato la sua corsa: i casi confermati sono ad oggi 42, ma l’ultimo censito  non ha alcuna attinenza con la zona interessata dal cluster individuato dai tecnici delle due aziende sanitarie.

All’Ospedale restano 9 persone ricoverate, di cui due provenienti da zone del tutto estranee all’area del quartiere Montebello interessata. Le loro condizioni sono definite “stabili” dai sanitari. Dal punto di vista  delle indagini epidemiologiche, l’Azienda USL ha confermato che, ad esclusione di quelli che hanno avuto a che fare per varie ragioni con la zona attorno a piazzale Maestri, i casi di Parma sono 7, in linea con i 10 riscontrati l’anno scorso per ragioni diverse, quindi riferite a situazioni individuali.

Rispetto alle indagini ambientali, in tutto ne sono state campionate 36  torri di evaporazione. Fra quelle in cui le analisi sono terminate, nella grande maggioranza dei casi hanno dato esito negativo, mentre in alcune situazioni si è riscontrata una positività, che al momento non può essere correlata con i pazienti. Ciò in quanto le analisi di laboratorio  richiedono ulteriori approfondimenti e tempi lunghi per essere portate a termine. Proseguono anche le analisi da parte di Arpae sui venti per individuare una possibile correlazione fra il punto di emissione e il punto di ricaduta. 

Probabilmente, comunque, si avranno notizie più dettagliate venerdì da parte della Regione Emilia Romagna, che sta coordinando il tavolo tecnico di lavoro sulla legionellosi. Dal punto di vista sanitario la situazione sta migliorando. Intanto il sindaco ha già deciso di convocare un a nuova seduta del tavolo istituzionale per sabato 29  ottobre in Municipio, data in cui  dovrebbero essere concluse tutte le analisi in corso”.

Ausl: fase di allerta alle spalle, stiamo fermando la diffusione di legionella

In attesa degli accertamenti di laboratorio sull’origine dell’epidemia, una nota dell’Azienda sanitaria locale fa il punto della situazione

0 comments

Pizzarotti sull’epidemia di legionella: “La politica faccia un passo indietro”

Polemica per l’assenza del sindaco in commissione Sanità. Interrogazione di Romanini alla Camera dei Deputati e mercoledì un altro tavolo interistituzionale a porte chiuse

0 comments

Epidemia di legionella, ancora molti i punti da chiarire

Dall’Olio e Vescovi Pd: “Il sindaco venga a relazionare in commissione Servizi sociali”

0 comments

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *