11 Ottobre 2016

Legionella: nessun batterio nell’acquedotto del Bizzozero

Legionella: nessun batterio nell’acquedotto del Bizzozero

La conferma arriva da Ireti. Si continuano ad analizzare le torri di evaporazione dopo il rinvenimento del batterio nel Centro Contabile di banca Intesa


Sono risultati negativi i test effettuati sui campioni d’acqua prelevata dal pozzo Bizzozero. L’acquedotto, quindi, non presenta il batterio della legionella, come nei giorni passati si è invece spesso creduto. A confermarlo sono stati i tecnici di Ireti, che lo scorso 28 settembre hanno effettuato dei prelievi che hanno interessato diversi punti della rete: via Traversetolo, l’Eurosia, la fontana di via Brigate Julia, la fontana della Cittadella, la fontana di via Farini , quella di piazzale Maestri e del parco Bizzozero. “Tutti i prelievi sono stati effettuati prima della riattivazione del sistema di clorazione disposta dagli enti competenti” – hanno confermato i laboratori della multiutility in una nota.

L’acquedotto Bizzozero è pulito, dunque. Già dai primi test non era stata riscontrata la presenza del batterio, e dopo questa seconda tranche di indagini è arrivata la conferma. Scagionato l’acquedotto, quindi, si continua a tenere gli occhi puntati sulle torri di evaporazione. Ricordiamo che il batterio è stato trovato nelle torri del Centro Contabile di Banca Intesa tra via Langhirano e via Po, dunque è in questa direzione che si continua a cercare.

 

 

Legionella, segnalato il 39esimo caso

I ricoverati migliorano e si avvicinano alle dimissioni ma ancora l’epidemia non si arresta. Il bollettino e i consigli in un comunicato di Ausl e Azienda ospedaliera universitaria

0 comments

Pellacini: perché la notizia del possibile focolaio è stata data dai giornali e non dal Comune?

Il consigliere comunale attacca il primo cittadino: “Un Sindaco senza arte né parte, preoccupato delle sue liti personali, che non è intervenuto per stroncare l’infezione”

0 comments

Legionella: trovato batterio nel Centro Contabile via Langhirano

L’assessore regionale Venturi: “A breve, dopo altri test, sapremo se questa positività è compatibile con la causa del contagio”

0 comments

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *