17 Marzo 2019

Campane tibetane, il bagno sonoro che regala benessere

Campane tibetane, il bagno sonoro che regala benessere

Un massaggio che combina l’armonia del suono con effetti benefici antistress. Il 29 marzo una lezione in Rocca Sanvitale a Sala Baganza


Il Bagno sonoro con Campane Tibetane sarà uno dei cinque incontri di Benessere in Rocca, la rassegna in programma da marzo ad Aprile in Rocca Sanvitale a Sala Baganza Parma. Dopo il primo incontro tenutosi sul Tai Chi Chuan, venerdì 29 marzo l’appuntamento è con Hatha Yoga e le campane tibetane. Una pratica quest’ultima che combina l’armonia del suono con effetti benefici antistress. Ma come funziona e quali i benefici? A spiegarlo, Claudia Politi Naturopata, Floriterapeuta. Operatore Registrato Suono Armonico – Associazione Le Monadi.

Quali sono i principi alla base del suono delle campane tibetane?
“Il suono è un potente strumento di trasformazione per l’essere umano, sia sul piano fisico che mentale, emozionale e spirituale. Nello stato naturale di salute dell’essere umano tutto il corpo vibra in armonia, formando una perfetta sinfonia. Lo stress, i ritmi della vita quotidiana, le tensioni fisiche ed emotive, interferiscono con l’armonia interiore e conducono alla stanchezza, a squilibri fisici, mentali ed emotivi, facendo perdere lo stato di equilibrio”.
Come si raggiunge l’armonia?
“Le campane tibetane armoniche sono ciotole forgiate, secondo la tradizione orientale, con una lega di sette diversi metalli, connessi ai sette pianeti: oro per il Sole, argento per la Luna, mercurio per Mercurio, rame per Venere, ferro per Marte, stagno per Giove e piombo per Saturno. Il suono emesso, percuotendo o sfregando il bordo della campana con il battacchio in legno, è particolarmente ricco di armoniche udibili, con una sequenza di suoni molto particolare: partendo da un suono più grave (la fondamentale o 1 armonico) tutti gli altri armonici si succedono seguendo una scala basata su specifici intervalli (Proporzione Aurea). Suonando la campana si generano tutti questi suoni contemporaneamente provocando un’immersione sonora rigenerante e guidando la mente verso profondi stati meditativi, dove la sfera cosciente e quella inconscia fluttuano nel suono”.
Come avviene il bagno sonoro?
Nel bagno sonoro le campane tibetane vengono suonate con diversi toni, altezze e intenzioni, in una sequenza disegnata per evidenziare la combinazione dei suoi armonici e produrre effetti benefici di rilassamento ed equilibrio interiore, facilitando lo sciogliersi di blocchi e tensioni. I suoni armonici così puri e intensi trasportano ogni partecipante verso un’esperienza difficile da spiegare a parole, da vivere con tutto il corpo.
Quali sono i benefici di questo massaggio?
” Il suono armonico e le vibrazioni delle campane appoggiate sul corpo (sempre vestito), armonizzano tutto il nostro essere portando a un nuovo equilibrio. La mente si quieta, il corpo si rilassa e lascia andare le tensioni, aprendosi a uno spazio interiore di profondo ascolto e connessione. Quando permettiamo al suono di fluire in questo modo ci accordiamo all’ordine naturale che ci circonda. Molteplici sono i benefici di queste due pratiche: maggiore apporto di energia e vitalità, sonno più riposante, miglioramento della memoria e della chiarezza mentale, riduzione del dolore, della stanchezza”.

Per prenotare la lezione in Rocca Sanvitale di venerdì 29 marzo:
BAGNO SONORO CON CAMPANE TIBETANE
Claudia Politi Ass. Le Monadi Naturopata, Floriterapeuta. Operatore Registrato Suono Armonico
Cell.340 9945603
info@lemonadi.it / www.lemonadi.it

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *