19 Settembre 2015

L’Assistenza Pubblica: 57.000 servizi nel 2014

L’Assistenza Pubblica: 57.000 servizi nel 2014

Un anno intenso: 700.000 chilometri percorsi da ambulanze, automediche e pulmini per il trasporto disabili. È nata la Fondazione


La presentazione della donazione di una nuova automedica è stata l’occasione per raccontare un anno di intensa attività: e i numeri del 2014 sono consitenti: 57.000 servizi svolti e 700.000 chilometri percorsi da ambulanze, automediche e pulmini per il trasporto disabili. L’automedica è stata donata dalla Fondazione Assistenza Pubblica, che si affianca all’Assistenza Pubblica .

«Rispetto alla Pubblica che ha 113 anni di vita, noi ne abbiamo soltanto due, ma tutto quello che stiamo facendo – ha spiegato Filippo Mordacci, presidente della Fondazione Assistenza Pubblica Parma – è a sostegno della onlus e dell’attività dei volontari e ne mantiene lo spirito di solidarietà. Quando siamo partiti con questa iniziativa abbiamo avuto coraggio, ma i frutti si cominciano a vedere: provo grande emozione e soddisfazione per quanto siamo riusciti a fare nel 2014, ossia contribuire con circa 200 mila euro al sostegno economico dell’Assistenza Pubblica, e ringrazio sia il Consiglio di amministrazione della Fondazione, in cui siedono, oltre a me, Andrea Folli, Michele Brunelli e Nicola Bianchi, sindaco revisore dei conti, e tutti gli operatori delle Onoranze Funebri. Tutti noi dovremo sempre volere il bene della Pubblica, e speriamo di poterlo fare per almeno 113 anni!».

La Fondazione Assistenza Pubblica Parma è una realtà sorta nel dicembre del 2013 con l’unico obiettivo di sostenere economicamente l’Assistenza Pubblica Parma Onlus e metterla nella condizione di offrire servizi sempre più qualificati. La Fondazione raggiunge il suo scopo sociale destinando alla onlus gli utili realizzati dall’Assistenza Pubblica Onoranze Funebri S.r.l., costituitasi sempre nel dicembre 2013 su iniziativa della Fondazione, che è ne è socio unico. Proprio per sottolineare la sua importante missione solidaristica, la Fondazione Assistenza Pubblica Parma ha scelto come frase-guida del proprio operato: “Con noi scegli di aiutare la vita”.

Presente anche il primo cittadino: “Ringrazio tutti i volontari della Pubblica – ha detto il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti – per avermi invitato, perché sono loro la spina dorsale di un ente che non è una semplice associazione di volontariato, ma una vera e propria istituzione cittadina. Ricordo ancora la sera dell’alluvione, lo scorso ottobre, quando sono venuto qua, nella sede dell’Assistenza Pubblica di Parma, per valutare e coordinare i soccorsi… Sono stato accolto dalla grande famiglia dei militi e anche rifocillato: erano le due di notte e abbiamo mangiato tutti insieme…”.

Grande soddisfazione da parte di Luca Bellingeri, presidente di Assistenza Pubblica – Parma Onlus. “Ci tenevo molto che, durante il mio mandato, la prima visita di un’autorità fosse quella del sindaco, per rimarcare l’importante legame che la nostra associazione ha con la città, come dimostrano i tanti servizi che svolgiamo in sinergia con il Comune di Parma. Per noi, questa visita è anche l’opportunità di mostrare pubblicamente quanto abbiamo fatto nel corso del 2014: la Pubblica, infatti, benché la divisa di noi militi sia sgargiante e le sirene sui nostri mezzi si facciano sentire, svolge un’attività invisibile e silenziosa per i cittadini che non ne abbiano necessità. Però, è una realtà di volontariato importante, che vorremmo fosse conosciuta, anche per trovare sempre nuove persone disposte a dedicare il loro tempo e le loro energie a chi ha bisogno di aiuto”.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *