19 Settembre 2019

Trasporto gratuito pazienti oncologici da casa a strutture sanitarie

Trasporto gratuito pazienti oncologici da casa a strutture sanitarie

Un servizio ai pazienti e ai loro famigliari offerto da Intercral Parma in collaborazione con l’associazione Verso il Sereno


Un servizio per il trasporto gratuito dei pazienti oncologici dalla propria abitazione alle strutture sanitarie dell’Ospedale Maggiore: il progetto promosso da Intercral Parma e Verso il sereno, in collaborazione con Azienda Ospedaliero-Universitaria Provincia e Comune di Parma, proseguirà anche per i prossimi tre anni grazie al rinnovo della convenzione avvenuta questa mattina nella palazzina direzionale di via Gramsci. Con due importanti novità: l’aumento della flotta dei mezzi e il coinvolgimento dei giovani nell’attività di volontariato.

Rispetto alla precedente convenzione (il servizio è attivo dal gennaio del 2014)  Intercral Parma ha infatti messo a disposizione ben tre Opel Vivaro da 9 posti, di cui uno dotato di piattaforma per il trasporto dei pazienti disabili. Il servizio è rivolto a coloro che devono effettuare trattamenti in regime ambulatoriale o di day hospital come cure chemioterapiche, ma anche per esami clinici, radio terapie, visite e controlli e prevede la collaborazione diretta  con l’associazione Verso il Sereno che indirizza le persone che hanno diritto a tale servizio. Da febbraio di quest’anno il trasporto gratuito è stato esteso anche a coloro che sono in cura presso il Day Hospital dell’Ematologia e può contare sulla collaborazione del personale del reparto.

La finalità principale è quella di rendere più agevole l’accesso alle cure oncologiche dei cittadini di Parma e della provincia garantendo un trasporto assistito alle cure che si estende ai famigliari accompagnatori.

Ma c’è un altro elemento che sottolinea il presidente di Intecral Mauro Pinardi: “Oltre ai mezzi si è estesa anche la ‘flotta’ dei volontari che comprende pensionati,  lavoratori, studenti e anche a coloro che a seguito di infrazioni del Codice della strada possono svolgere, come accompagnatori, lavori socialmente utili. Tutte queste persone hanno un denominatore comune, altruismo e solidarietà, valori richiamati dalla nostra Costituzione, ma che non invecchiamo mai, in quanto i sentimenti non hanno età o data”.

In questi anni Intercral ha puntato molto sui giovani coinvolgendoli sia come accompagnatori che come autisti. Ad esempio offrendo un’opportunità ai ragazzi/e del servizio civile, (si ricorda che è possibile fare la domanda fino al 10 ottobre); agli studenti delle scuole superiori attraverso l’alternanza scuola/lavoro ed anche agli studenti universitari che possono svolgere questa attività usufruendo dei crediti formativi Universitari per le attività di volontariato di valore sociale, che consiste in 50 ore di attività, attraverso la convenzione sottoscritta con l’Università di Parma e Forum Solidarietà Sociale.

Gli oltre 50 volontari dedicati al servizio, attivo tutti i giorni feriali e i prefestivi previo appuntamento, hanno effettuato 500 viaggi percorrendo 20.000 chilometri in 14 comuni della provincia di Parma.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *