26 Settembre 2016

Lagambiente: “Rifiuti di ogni tipo nell’argine nel cuore della città”

Lagambiente: “Rifiuti di ogni tipo nell’argine nel cuore della città”

Puliamo il Mondo, in cento per togliere i rifiuti nell’area della confluenza di Parma e Baganza: materassi, pneumatici e inerti. Molti i profughi


 

È stata quasi una mattinata di festa, ieri, sulle sponde del Parma e della Baganza, alla confluenza dei due torrenti. Puliamo il Mondo ha visto la partecipazione di oltre un centinaio di persone, che si sono dati di fare a raccogliere i tanti rifiuti che, purtroppo, deturpavano quell’angolo di natura in piena città.

È stata ripulita la zona limitrofa al centro sportivo Lauro Grossi, via Ceno, piazzale Lago Ballano e via Noveglia; inoltre un gruppo è andato a ripulire la sponda del Baganza adiacente a via Varese, tra il Ponte dei Carrettieri e Ponte Italia. Sono stati ritrovati rifiuti di vario genere, tra cui materassi, pneumatici d’automobile, inerti e rifiuti domestici.

La grande iniziativa di volontariato ambientale organizzata da Legambiente ha visto la gradita e cospicua partecipazione di rifugiati provenienti da vari paesi del mondo e coordinati dall’associazione San Cristoforo. Erano presenti anche alcuni dipendenti della Morris Profumi spa. Ad entrambi questi gruppi e, naturalmente, ai volontari legambientini va il ringraziamento di Bruno Marchio, presidente del circolo Legambiente Parma.

L’associazione ambientalista coglie l’occasione per segnalare alle autorità cittadine il degrado e l’abbandono dell’area alla confluenza tra Parma e Baganza dove insiste lo stabile della ex-pizzeria, al centro di una oscura situazione di abusivismo e fallimento giudiziario, e chiede che venga previsto l’abbattimento e il risanamento dell’area, poiché insiste in sponda ripariale e se recuperata potrebbe ulteriormente arricchire la biodiversità garantita dalle aste fluviali.

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *