10 Maggio 2018

L’aeroporto Verdi di Parma ha perso la metà dei passeggeri

L’aeroporto Verdi di Parma ha perso la metà dei passeggeri

La rilevazione dell’Enac compara i dati relativi ai primi tre mesi del 2018 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente

L’aeroporto Verdi di Parma, in attesa di capire quale futuro (più o meno nuvoloso) lo aspetta, fa registrare un record negativo: nei primi tre mesi del 2018, secondo una rilevazione dell’Enac, l’Ente nazionale per l’aviazione civile, il calo dei passeggeri è il più importante d’Italia, ovvero un meno 54,4% a 12.573 transiti. Il dato fa ancor più pensare se confrontato col quadro nazionale, che vede invece un aumento un aumento del 6,4% rispetto allo stesso periodo del 2017. Guardando agli aeroporti maggiori, Roma Fiumicino segna un aumento del 2,7% a 8,4 milioni di passeggeri, Milano Malpensa mette a segno un rialzo a doppia cifra (+12,8%) a 4,9 milioni di passeggeri, Bergamo cresce del 5,5% a 2,7 milioni, mentre a Milano Linate i passeggeri calano del 3,1% a 2,1 milioni, mentre le riduzioni più significative, oltre Parma, riguardano Trapani (-52% a 122.078) e Ancona (-21,5% a 63.838).

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *