1 Novembre 2019

La violetta di Parma ispira il logo della Breast Unit del Maggiore

Da / 2 settimane fa / Salute / Nessun commento
La violetta di Parma ispira il logo della Breast Unit del Maggiore
La violetta di Parma ispira il logo della Breast Unit del Maggiore

Ideato dalla illustratrice Serena Chiari, diventa il simbolo della struttura di cura per i tumori al seno di Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma e Azienda Usl, con sede al Maggiore.


È la violetta di Parma ad aver ispirato l’illustratrice Serena Chiari nell’ideazione del nuovo logo della della Breast Unit di Parma, la struttura di cura per i tumori al seno di Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma e Azienda Usl, con sede al Maggiore.

Sono rimasta colpita – spiega Serena, che da due anni è una paziente della Breast Unit – dalla professionalità e dall’umanità di tutti i membri dello staff che mi hanno seguito e hanno reso il mio percorso di cura meno pesante. Il contesto “familiare” che si crea attorno alla paziente, è un supporto fondamentale per affrontare più serenamente il cammino verso la guarigione”.

Serena munita di blocco di schizzi disegnava durante le terapie in Day Hospital Oncologico. E così è nata l’idea del logo che ha donato al reparto. “Ho subito pensato – conclude Serena – alla violetta, fiore prediletto della duchessa Maria Luigia, sovrana illuminata, che tanto fece anche a livello sanitario per le donne del Ducato”.

Disponiamo di uno strumento importante – spiega Antonino Musolino Responsabile della Breast Unit – che sarà affiancato dai loghi di Azienda Ospedaliero-Universitaria e Azienda Usl di Parma, dando riconoscibilità immediata anche sui materiali informativi. Questi strumenti si aggiungono ai materiali di comunicazione (manuale, video e locandine) preparati dalla nostra Regione, insieme a Europa donna contenenti tutte le informazioni utili per far conoscere la rete regionale dei Centri di senologia in Emilia Romagna”.

“Un progetto di comunicazione – conclude Musolino – che prosegue anche con le Associazioni di volontariato Lilt, Andos, Verso Il sereno, La Doppia Elica e Avoprorit che si sono recentemente accreditate presso la nostra struttura”.

L’iniziativa chiude la campagna Nastro Rosa, promossa dalla Lilt. “Prevenzione e diagnosi precoce – spiega Enzo Molina presidente Lilt Parma – sono i due messaggi principali lanciati nella nostra campagna che ha visto la nostra Associazione impegnata sia in provincia che in città. L’obiettivo è tenere i riflettori sempre accessi su prevenzione e informazione”.

La Breast Unit. La Breast Unit assicura la partecipazione al programma di chirurghi, radiologi, patologi, oncologi, radioterapisti, infermieri, tecnici di radiologia e esperti nella gestione dei dati clinici che dedicano la loro attività al trattamento della mammella, oltre al chirurgo plastico, al fisiatra e fisioterapista, al medico nucleare, al genetista e allo psicologo. La Breast Unit mette insieme un percorso di diagnosi, terapia e controllo della malattia del tumore al seno. La struttura delle Aziende sanitarie di Parma mette in rete: Screening mammografico, Radiologia senologica; Chirurgia senologica; Oncologia medica; Radioterapia; Medicina nucleare; Chirurgia plastica; Medicina riabilitativa; Anatomia patologica; Registro tumori provinciale; Counseling genetico e Centro Hub regionale di genetica per il rischio eredo-familiare del tumore al seno e dell’ovaio.

 Il logo. Nel logo è evidente la similitudine tra la struttura della ghiandola mammaria e quella di un fiore. Per questo, la scelta di crearne la forma stilizzata con i petali lievemente irregolari e le sfumature di colore che ricordano la violetta di Parma. I petali hanno anche il significato di rappresentare la struttura complessa della Breast Unit e tutti i componenti dello staff. All’interno del fiore, due cerchi concentrici che ricordano l’areola e il capezzolo. Sotto il fiore – ghiandola la scritta “Breast Unit Parma”, sempre in violetto, che segue una traccia color rosa a ricordare il profilo di una mammella e l’ascella.

Didascalia foto. Il logo presentato al Day hospital oncologico alla presenza dell’ideatrice e autrice del logo Serena Chiari, dell’equipe della Breast Unit, diretta da Antonino Musolino e dalle associazioni di volontariato, accreditate all’interno della Breast Unit.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *