2 Novembre 2017

La nuova moda di Halloween: l’aggressione in maschera

La nuova moda di Halloween: l’aggressione in maschera

Oltre ai casi già citati, se ne sono verificati altri a Parma. Più di 10 le vittime di aggressori mascherati


Le serate di Halloween dovrebbero essere una serata di festa per grandi e piccini: dalle feste in maschera per i più grandi fino al “dolcetto o scherzetto” per i più piccoli. Ma, purtroppo, c’è anche qualcuno che la intende diversamente e pensa che il sangue, quello finto delle maschere e dei travestimenti, possa essere fatto scendere veramente dai corpi delle persone. Come già diffuso negli scorsi giorni, qualche ragazzino è stato vittima di “bulli in maschera” che hanno approfittato della possibilità di trasferirsi e attaccare persone indifese nascondendo la propria identità. Oltre ai casi del 15enne nei pressi del Duomo e di un altro giovanissimo in viale Mariotti, si registrano altri casi alle spalle di via Repubblica.

La giornata e la serata di sabato sono state quelle con più conseguenze, ben cinque ragazzi sono infatti finiti al Pronto Soccorso per farsi medicare le ferite e le contusioni riportate. Non è chiaro quanto siano state effettivamente le persone vittima di questi agguati, se ne contano più di una decina, ma il numero potrebbe essere anche più alto. Si sta lavorando per cercare il responsabile e i responsabili dei fatti, che hanno agito rispettivamente da solo e in gruppo. Le prima tracce sono apparse sui social network, dove qualcun ha riconosciuto i loro aggressori mascherati. Nelle prossime ore, comunque, la sensazione è che i colpevoli saranno individuati per una notte di terrore che, per le loro vittime, si prospettava ben diversa da come si è svolta.

Aggressore mascherato da fantasma colpisce i passanti in centro

Nel pomeriggio di sabato un individuo travestito da fantasma prende a pugni quattro giovani vittime

0 comments

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *