31 Gennaio 2019

LA CAMPAGNA. Ictus, fondamentale chiamare subito il 118


Riconoscere i sintomi e non perdere tempo fa la differenza, il messaggio della campagna di comunicazione che ha come testimonial il comico Giacobazzi


Vedere, riconoscere i sintomi e chiamare subito il 118. Queste le tre azioni chiave per intervenire in modo tempestivo in caso di Ictus. Vedo, riconosco, chiamo è proprio lo slogan portante della campagna regionale dell’Emilia Romagna sulla prevenzione dell’ictus e per informare i cittadini su come riconoscere in modo precoce e tempestivo i sintomi dell’ictus cerebrale, per poter chiamare al più presto i soccorsi. Perché, in questo caso, anche qualche minuto in meno può fare la differenza. La campagna di comunicazione della Regione – realizzata con l’onlus A.LI.Ce Emilia-Romagna, l’associazione per la lotta all’ictus cerebrale – ha come testimonial il comico Giacobazzi (clicca sul video sopra) ma prevede anche  una pagina web  che, insieme al video, comunica le nozioni fondamentali sull’ictus e illustra la campagna.

I DATI

Lo scorso anno sono stati 6.800 i pazienti con ictus ischemico ricoverati nelle strutture delle Aziende sanitarie regionali. Per quanto riguarda le modalità di arrivo nei Pronto Soccorso, nel 70% dei casi è avvenuta attraverso il 118, nel 30% con mezzi propri.

Da / 9 mesi fa / rubriche /

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *