16 Marzo 2018

La prima al Teatro Regio: inediti applausi ad una spettatrice

La prima al Teatro Regio: inediti applausi ad una spettatrice

“Spegnete quei telefonini, cretini” e così, oltre a Mariella Devia, il pubblico batte le mani anche per il rimprovero partito dal loggione


Gli applausi più intensi alla prima di Roberto Devereux di Donizetti al Teatro Regio di Parma sono andati all’immensa Mariella Devia che interpretava la regina Elisabetta. Ma applausi e grida di ‘brava’ sono andati anche a un’anonima spettatrice che alla fine dell’intervallo, con le luci già spente, e il direttore Sebastiano Rolli già sul podio, dal loggione ha gridato “spegnete quei telefonini, cretini” a quelli che in platea avevano il cellulare acceso ed illuminato.

La querelle dei telefonini a teatro e all’opera è storia antica e gli annunci che chiedono di spegnerli prima dell’inizio dello spettacolo raramente vengono ascoltati. Ultimo episodio in ordine di tempo, Raul Bova che a fine spettacolo a Catania non è andato a prendere gli applausi infastidito dai continui squilli, ma anche Daniel Barenboim alla Scala nel 2014 ha sospeso un concerto in cui si esibiva al piano perché infastidito dal flash di una spettatrice che lo stava fotografando, e le ha dato della maleducata.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *