30 Ottobre 2017

Italia, Slovenia e Grecia contro le discriminazioni sessuali sul lavoro. L’incontro in municipio a Parma

Italia, Slovenia e Grecia contro le discriminazioni sessuali sul lavoro. L’incontro in municipio a Parma

Un progetto nato dalle idee della cooperativa Giolli di Montechiarugolo, Pina and Youth Hellenic


Italiani, sloveni e greci uniti contro le discriminazioni sessuali nel mondo del lavoro. Perciò l’assessore alle Pari Opportunità, Nicoletta Paci, ha incontrato una delegazione, composta da greci e sloveni, partner del progetto europeo FHOFIJ – Fighting Homophobia for an inclusive job -, incentrato sul tema della prevenzione e del contrasto delle discriminazioni per orientamento sessuale sul posto di lavoro. All’incontro, avvenuto in municipio, hanno preso parte anche i rappresentanti delle Associazioni LGBTI (Lesbiche, Gay, Bisessuali, Transessuali, Intersessuati) del territorio di Parma.

In Italia, Slovenia e Grecia gli stereotipi e la violenza verso le persone LGBTI, nella sfera pubblica, nei luoghi di lavoro e nelle istituzioni educative, sono ancora ampiamente presenti. Da qui nasce “Facing Homophobia for an Inclusive Job/Affrontare l’omofobia per un lavoro inclusivo”.

Un progetto europeo di durata biennale (1 novembre 2016-31 ottobre 2018), finanziato dal programma Europeo Erasmus Plus e coordinato dalle organizzazioni GIOLLI Coop (Montechiarugolo, Italia), Pina (Koper, Slovenia), Hellenic (Atene, Grecia.

In Italia sarà analizzata la situazione lavorativa vissuta dalle persone LGBTI negli Enti Pubblici, nelle aziende private, nelle cooperative e sarà indagata anche la realtà delle persone LGBTI che operano in strutture e enti gestiti dalle realtà religiose (scuole, enti caritativi o di formazione), attraverso un’ampia raccolta di testimonianze nei vari ambiti di lavoro, al fine di permettere una presa di coscienza delle difficoltà e delle buone pratiche oggi presenti nelle diverse realtà.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *