10 Agosto 2016

Ex Salamini. Intervento sulla discarica abusiva in largo Genesio Bonati

Ex Salamini. Intervento sulla discarica abusiva in largo Genesio Bonati

L’area, da mesi utilizzata per scarichi abusivi di vario genere, è  tornata pulita e fruibile


 

Uffici comunali e forze di polizia insieme all’intervento di un privato hanno consentito di riportare la zona in condizioni accettabili. E’ quindi tornata pulita e fruibile l’area utilizzata impropriamente da alcuni mesi per scarichi abusivi incontrollati di varie tipologie di rifiuti in largo Genesio Bonati.

L’area è infatti di proprietà privata, aperta al pubblico, e proprio il fatto che non fosse controllata in tutte le sue dimensioni ha indotto un fenomeno di abbandono rifiuti nel tempo che aveva portato ad una situazione ormai insostenibile. Sull’area insistono infatti dei capannoni artigianali ed industriali i cui abituali frequentatori avevano lamentato nel tempo le condizioni di degrado e che però, nonostante i ripetuti richiami, non avevano visto nessuna azione attiva da parte di coloro che sono deputati al suo mantenimento, cioè i proprietari.

Il Sindaco, preso atto di una situazione di inerzia e di contestuale amplificazione nel tempo delle condizioni di degrado unite anche a pericolosità di inneschi di incendio, per porre rimedio, aveva adottato il 26 luglio scorso, due distinte ordinanze contingibili e urgenti, imponendo ai titolari di diritti sull’area l’immediata rimozione e smaltimento dei rifiuti.  Le ordinanze sono state adottate su impulso dell’Assessorato Ambiente con il  supporto del Comando di Polizia Municipale con la collaborazione del Settore Ambiente e Mobilità.

E’ stata completamene assolta l’ordinanza connessa al rischio igienico sanitario, mentre devono essere ancora terminati lavori di smaltimento oltre l’area utilizzata per circolazione e parcheggio. In relazione al primo provvedimento, quello inerente i rifiuti domestici da cui era scaturita la segnalazione al quotidiano locale, una dei proprietari in particolare ha già provveduto alla rimozione e smaltimento in toto dell’accumulo, apponendo recinzioni per impedire nuovi abbandoni, in modo in seguito da consentire al Comune di regolamentare l’area con apposita ordinanza viabilistica per chiusura notturna e festivi.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *