18 Aprile 2019

“INPS di Parma, peggiorano decisamente le condizioni di lavoro”

“INPS di Parma, peggiorano decisamente le condizioni di lavoro”

L’allarme è stato lanciato da CGIL, FP CGIL e Patronato INCA territoriali


Anche per le lavoratrici e i lavoratori dell’INPS di Parma peggiorano decisamente le condizioni di lavoro a causa di un sempre minore numero di addetti e un sempre maggiore carico di lavoro.

Nella sede cittadina negli ultimi cinque anni il numero di addetti è calato di 55 unità con una carenza di personale amministrativo superiore ad altre sedi regionali che hanno un bacino di utenza uguale o addirittura inferiore a Parma. Il tutto con una presenza media giornaliera agli sportelli attestata su circa 300 utenti.

Per il poco personale in servizio, le nuove misure legislative “Quota 100” e “Reddito di cittadinanza” hanno provocato un ulteriore aumento dei carichi di lavoro non più gestibile.

Nonostante il continuo impegno di tutte le strutture, con le attuali risorse è diventato praticamente impossibile garantire adeguati e puntuali servizi ai cittadini.

Per restituire qualità al lavoro dei dipendenti INPS e tornare a fornire servizi di qualità ai cittadini di Parma non è più rinviabile un forte investimento in assunzioni.

La CGIL provinciale, la FP CGIL e il Patronato INCA CGIL Parma richiamano pertanto chi di competenza ad attivarsi tempestivamente e annuncia che vigilerà con tutte le sue strutture nell’interesse di lavoratori, cittadini e pensionati.

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *