26 Agosto 2016

Viarolo. Arrestato il 18enne alla guida: omicidio stradale

Viarolo. Arrestato il 18enne alla guida: omicidio stradale

L’incidente provocò la morte di Simone Zarotti. Il giovane guidava senza patente e aveva assunto droga. Ora è agli arresti domiciliari. Si tratta del primo caso a Parma


Il terribile incidente avvenuto nella notte del 10 agosto a Viarolo e che coinvolse 5 giovani tra cui il 18enne di San Secondo Simone Zarotti, morto dopo poco più di una settimana in Rianimazione e che vede ancora in lotta tra la vita e la morte un 16enne di Parma, apre un nuovo capitolo. Questo riguarda il giovane 18enne di San Secondo che si trovava alla guida della Renault che ha provocato l’incidente invadendo la corsia opposta.

Il ragazzo è stato accusato di reato di omicidio stradale (articolo 589 bis e 590 bis del codice penale)  si trova ora agli arresti domiciliari su ordine del pm Paola Dal Monte. A quanto pare il giovane alla guida, che non aveva ancora conseguito la patente e che quindi è stato trovato in possesso del solo foglio rosa, è stato anche trovato positivo alla cannabis. Pare quindi che prima di mettersi alla guida abbia fumato della droga e questo secondo la nuova legge configura il reato di omicidio stradale per una condanna che potrebbe andare da 8 a 12 anni di carcere. Subito dopo l’incidente il ragazzo aveva testimoniato ai carabinieri che aveva perso il controllo del veicolo per evitare l’impatto con un’altra vettura, che proveniente dal senso contrario, avrebbe invaso la corsia opposta.

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *