31 Ottobre 2016

Incidente a caccia: indagato il padre della vittima

Incidente a caccia: indagato il padre della vittima

Il colpo che ha ucciso Mattia Valdi è stato sparato dal padre. Aperto un fascicolo d’indagine per omicidio colposo


 

Arriva la svolta nelle indagini relative alla morte di Mattia Valdi, 31enne di Salsomaggiore deceduto ieri, 30 ottobre, durante una battuta di caccia, in località Case dei Manini (Pellegvrino Parmense). Mattia è stato ucciso da un proiettile accidentalmente partito dal fucile di un “compagno”. Questo “compagno”, però, pare essere proprio il padre del ragazzo.

Secondo le prime ricostruzioni, il proiettile è stato deviato probabilmente da un albero, ma rimbalzando è andato a recidere l’arteria femorale di Mattia. Così si è spento il 31enne, tra le braccia del padre, che per la disperazione ha accusato un malore ed è subito stato portato in ospedale. L’uomo è ancora sotto shock e indagato per omicidio colposo.

Gli inquirenti hanno escluso qualsiasi pista diversa dall’incidente. Intanto si aspetta l’autopsia sul corpo del giovane prevista nei prossimi giorni.

Pellegrino Parmense: 31enne muore colpito da proiettile di rimbalzo

La vittima dell’incidente di caccia si chiama Mattia Valdi, di Salso. Sono in corso indagini per ricostruire l’accaduto

0 comments

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *