15 Ottobre 2018

Incentivi ai medici che revocano l’invalidità: la Lega si oppone

Da / 10 mesi fa / Città / Nessun commento
Incentivi ai medici che revocano l’invalidità: la Lega si oppone

Le deputate Cavandoli e Murelli presentano un’interrogazione a Luigi Di Maio


 “Non si può tagliare o abbassare il grado di invalidità da riconoscere durante le visite di accertamento per fare cassa. La decisione dell’Inps di riconoscere nel Piano delle performance 2018-2020 un incentivo economico ai medici in base a quante prestazioni per malattie e invalidità riusciranno a revocare è davvero pericolosa e rischia seriamente di creare un conflitto tra i medici e il diritto dei cittadini a vedere riconosciuta la propria condizione di malattia o invalidità”. Le deputate della Lega, Laura Cavandoli e Elena Murelli, hanno presentato un’interrogazione al ministro del Lavoro.
Si chiede dei bloccare la disposizione dell’Inps e di  valutare l’ipotesi suggerita dal presidente della Federazione tra le associazioni nazionali delle persone con disabilità, ovvero di “ancorare la retribuzione di risultato al numero di visite effettuate, al fine di migliorare i tempi di attesa per fare oggi una visita di accertamento”.

 

Anmic: “L’INPS ha messo una taglia sui disabili”

Incentivi economici ai medici che più taglieranno le prestazioni di invalidità civile. Antonini (Anmic Parma): “Una caccia all’uomo. Una misura scandalosa e incostituzionale”

0 comments

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *