9 Aprile 2019

In aumento il numero di visitatori stranieri a Parma

In aumento il numero di visitatori stranieri a Parma

Nel 2018 sono 740.530 i visitatori in provincia di Parma, il numero più alto dal 2008.


Nel 2018 hanno visitato la provincia di Parma 740.530 turisti (+8,2% rispetto all’anno precedente); 1.682.533 i pernottamenti (+2,5%). Il numero dei turisti è il più alto dal 2008, mentre quello dei pernottamenti è il secondo nello stesso periodo, dopo il 2016. Nel 1998 si registravano poco più di 330mila turisti, in venti anni la crescita è stata del 120%.

L’aumento è stato sostenuto soprattutto dai turisti stranieri, che dal 2008 sono aumentati del 93%, con una crescita dei pernottamenti del 61%. In controtendenza, invece, i pernottamenti degli italiani, diminuiti del 9% nello stesso periodo a fronte di un aumento del 17% nel numero di turisti.
Anche nell’ultimo anno i pernottamenti degli stranieri sono aumentati (8,1%) a fronte di un +0,3% degli italiani. Il numero dei turisti stranieri, invece, è aumentato dell’11%, mentre quelli italiani del 6,2%. Analizzando la stagionalità dei dati, si rileva che anche per il 2018 settembre e maggio sono i mesi in cui si concentra il numero più alto di presenze (il 21,7%). La percentuale dei pernottamenti dei turisti stranieri sul totale, che nel 2008 era del 18,8%, nel 2018 è stata del 29%.

La struttura della ricettività del territorio ha subito grandi cambiamenti nel decennio scorso: a fronte di una diminuzione del 19% nel numero degli esercizi alberghieri, con una diminuzione del 3% nel numero di letti disponibili, c’è stato un aumento del 131% delle strutture extra-alberghiere, che hanno visto aumentare i letti del 21,1%. Tra gli alberghi sono fortemente diminuiti quelli a 1 – 2 stelle (meno 40,9%, con un calo del -42,3% dei letti), che verosimilmente hanno maggiormente subito la concorrenza dell’extra alberghiero.  A seguire nella classifica delle presenze sono i mesi di ottobre e luglio rispettivamente con il 10,1% e il 9,5% delle presenze totali.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *