30 Maggio 2016

Immobili di Borgo Bosazza al Comune. Accordo con l’Università

Immobili di Borgo Bosazza al Comune. Accordo con l’Università

Gli spazi e i locali della  “Residenza Sant’Ilario”, che erano stati occupati il 25 aprile 2015, sono stati concessi al Comune per due anni al fine di destinarli all’emergenze abitative


Comune di Parma e Università hanno firmato l’accordo di concessione che concede al Comune gli spazi della residenza San’Ilario di Borgo Bosazza per due anni. La struttura era stata occupata dal 25 aprile 2015, da una decina di famiglie senzatetto, sfrattati e in generale nuclei familiari in condizione di emergenza abitativa durante una manifestazione.
La “Residenza Sant’Ilario” è la forestiera dell’Università, costituita da alloggi destinati in origine ad accogliere docenti, ricercatori, borsisti e convegnisti presenti a Parma in visita o per breve tempo. Pochi giorni dopo l’occupazione, il consiglio d’amministrazione dell’Ateneo, ha preso in atto la situazione impegnandosi a mettere a disposizione l’immobile in accordo con il Comune e la prefettura. Dopo una serie di incontri si è giunti alla decisione di concedere la struttura in uso al Comune attraverso una concessione di diritto pubblico al fine di destinarlo all’emergenza abitativa, ma con l’impegno da parte dell’ente di concedere locali e spazi e beni strumentali per lo svolgimento di attività istituzionali da parte dell’università.

 

 

 

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *