12 Settembre 2019

Inaugurazione per la nuova Piazza della Pace

Inaugurazione per la nuova Piazza della Pace

Il progetto di riqualificazione, durato due anni, ha comportato investimenti di 2 milioni e 200 mila euro


“Si sono conclusi i lavori di riqualificazione e restituiamo alla città un nuovo volto di piazza della Pace dopo un cantiere richiesto dai cittadini e durato quasi due anni. Oggi è un luogo percorribile e fruibile, un luogo che potrà anche accogliere eventi culturali. Un lavoro attento, quello attuato, che ha portato alla valorizzazione di uno spazio nel cuore della città anche attraverso un nuovo sistema di illuminazione che valorizzerà la facciata del Complesso della Pilotta trasformandola in una vera e propria scenografia urbana, e i monumenti dedicati al Maestro Verdi e al Partigiano. 

“Piazza della Pace è uno dei luoghi dove si costruiscono relazioni, è un luogo di incontro e saperlo riqualificato e fruibile è una bella sensazione. E’ una piazza ricca di significato su di lei si affacciano il Complesso della Pilotta, l’Università, il monumento dedicato a Verdi e al Partigiano, le anime della nostra città. Ed ora ci saranno anche le poesie di Attilio Bertolucci, una passeggiata dedicata a questa grande famiglia” ha detto l’assessore Michele Guerra.

Per il Teatro Regio piazza della Pace è un luogo molto importante non solo per la prossimità, dice la Direttrice Generale Fondazione Teatro Regio Parma Anna Maria Meo, ma perché “Custodisce il monumento dedicato al Maestro Verdi. Siamo onorati di poter celebrare insieme alla città il momento dell’inaugurazione. Sarà un vero e proprio doppio festeggiamento quello in programma per sabato 21 settembre in quanto avremo anche l’inaugurazione di Verdi Off e l’anteprima del Festival Verdi. Ci sarà una coinvolgente Verdi Street Parade con 1300 artisti tra attori, ballerini, cantanti, circensi e coristi che si alterneranno dalle 18.00 fino a sera in spettacoli e concerti dedicati al maestro Verdi e alle sue opere in un percorso ricco di sorprese. Partiranno dal Teatro Regio fino a raggiungere piazzale Picelli, passando da piazza della Pace per le 22.00 quando le note del ‘Va’,Pensiero’ accompagneranno il taglio del nastro, per poi concludersi in piazza Duomo”.

Il progetto di riqualificazione ha comportato investimenti pari a 2 milioni e 200 mila euro per rendere la piazza uno spazio più vivibile, maggiormente accessibile e funzionale anche alla rinascita del Polo Museale della Pilotta. E’ stato creato il nuovo “Sentiero delle Lettere” che taglia trasversalmente la piazza partendo dal lato verso via Verdi fino di fronte all’ex palazzo della Provincia. Sono state ampliate le trottatoie e lo spazio attorno al monumento a Giuseppe Verdi, creando una piazza teatro. Il prato è stato completamente sistemato e sono stati inseriti anche alcuni nuovi alberi, su lato di borgo della Cucine.

Il progetto di riqualificazione è legato al significato culturale della piazza stessa dove sono collocati il Monumento al Partigiano e l’Ara Verdiana, descritti, nel “Sentiero delle Lettere”, da due poesie di Attilio Bertolucci: una in onore di Verdi che fa riferimento alla Giovanna D’Arco e l’altra in memoria di Giacomo Ulivi, un omaggio a Parma Città Medaglia d’Oro al Valor Militare.  

La scelta della due poesie di Attilio Bertolucci è stata il frutto di un percorso che ha visto anche Paolo Lagazzi collaborare con il Comune di Parma.

 A queste due testimonianze si aggiungono altre due stele: una in corrispondenza di via Garibaldi all’inizio delle trottatoie che narra la storia di piazza della Pace, l’altra si attesta verso via Verdi, con un riferimenti al Cigno di Busseto.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *