23 Ottobre 2018

Il Parma Calcio torna nelle mani degli imprenditori parmigiani

Il Parma Calcio torna nelle mani degli imprenditori parmigiani

La ‘Nuovo Inizio’ si è avvalsa del diritto di riacquistare il 30% delle quote societarie tornando a rappresentare la maggioranza


La società Nuovo Inizio, costituita dagli imprenditori parmigiani Guido Barilla, Giampaolo Dallara, Mauro Del Rio, Marco Ferrari, Angelo Gandolfi, Giacomo Malmesi e Paolo Pizzaroti, ha fatto valere i propri diritti, riacquisendo il 30% del Parma Calcio e tornando a detenere le quote di maggioranza con il 60%.

Durante la conferenza stampa di stamattina Marco Ferrari si è espresso così: Il presidente? Ci sono dei tempi e delle assemblee per proporre dei nomi e candidarne altri . Il mio ruolo? Rimane quello di oggi, io voglio molto bene al Parma, sono vice presidente di Nuovo Inizio ma non credo di poter ricoprire dei ruoli istituzionali all’interno del club. Quando abbiamo avuto sentore che tutto questo potesse riavvenire? Nel momento in cui abbiamo capito che potessero esserci dei rischi per la società. Nel momento in cui eserciti dei diritti devi essere consapevole di averli. Non lo vediamo come un problema particolarmente complesso. Vi abbiamo comunicato le cose quando sono succese, non prima ma dopo poche ore. Crediamo che sia meglio parlare poco ed essere concrete. Abbiamo già registrato in camera di commercio le novità societarie”. 

Ferrari ha poi continuato così: “Un anno fa eravamo convinti di aver identificato il profilo giusto, cedendo il controllo della società al Presidente di Desportis Jiang Lizhang, che non solo aveva alle spalle una storia imprenditoriale di alto profilo intenazionale nel mondo dello sport, ma che si era presentato nel modo migliore dando inizialmente solida prova di concretezza al proprio impegno. Rispetto alle premesse iniziali, abbiamo purtroppo dovuto prendere atto di uno scenario differente. Non è semplice da parte nostra leggere queste situazioni con certezza, ma le politiche restrittive di Pechino rispetto agli investimenti esterni nel calcio hanno avuto un peso determinante nel modificare le prospettive. Abbiamo assistito ad una crescente difficoltà del socio cinese ad ottemperare con tempestività ai numerosi obblighi che un business iper-regolamentato come il nostro calcio impone ai soci di maggioranza. Nei mesi scorsi abbiamo pensato di metterci a disposizione della società andando oltre il ruolo di soci di minoranza, concedendo molte dilazioni e possibilità rispetto ai patti originari ma infine abbiamo dovuto prendere atto di una situazione che metteva a rischio la società stessa e abbiamo esercitato quei diritti che avevamo concordato e regolamentato con chiarezza a garanzia del Parma”. 

Giacomo Malmesi, membro di Nuovo Inizio, ha tenuto a precisare che un rafforzamento patrimoniale della società con un aumento di capitale è un obiettivo primario nel breve periodo.

Gli imprenditori di Nuovo Inizio hanno come scopo quello di portare il Parma Calcio alla salvezza in Serie A. “Vogliamo garantire continuità e far crescere la società anche dal punto di vista organizzativo, gestionale e strutturale” – ha infine concluso Marco Ferrari.

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *