10 agosto 2015

Il progetto esecutivo del Parco di Villa Parma

Il progetto esecutivo del Parco di Villa Parma

L’Asp Ad Personam ha diffuso la bozza del progetto per l’apertura del parco di Villa Parma, che riqualificherà l’isolato che comprende Villa Parma e altri edifici comunali nell’area di via Taro e viale Villetta


Asp Ad Personam ha presentato la bozza del progetto per l’apertura del parco di Villa Parma. Illustrato la scorsa settimana ai dipendenti delle strutture per gli anziani che qui lavorano e alle associazioni dei famigliari, ora è stato diffuso alla stampa, visto che per un certo frangente di tempo, che già conosce questo storico comparto di servizi potrà avanzare suggerimenti e critiche, così da contribuire a sviluppare i disegni. Un processo di partecipazione che vede già fissato un altro incontro per i primi di settembre.

Il progetto esecutivo è stato realizzato dall‘architetto Marco Cobianchi e dall’ingegner Annalisa Guareschi sulle indicazioni del progetto preliminare dell’architetto Paolo Giandebiaggi. Lo scopo dell’iniziativa è riqualificare l’ampio isolato per legare gli spazi di Villa Parma ad altri limitrofi di proprietà comunale. Il parco sarà soprattutto per gli anziani, che potranno viverlo a contatto con gli altri cittadini: non solo il parco aperto alla città, ma la città che va ad incontrare i suoi anziani a Villa Parma.

Oggi, l’ampia zona verde, con centinaia di alberi, è sottoutilizzata. Una volta riqualificata sarà fruibile dall’intera cittadinanza, favorendo il benessere psico-fisico degli ospiti attraverso l’incontro intergenerazionale.

Il progetto prevede una realizzazione per stralci funzionali, così che la vita di Villa Parma non venga sconvolta dal cantiere e per riuscire meglio a gestire i necessari lavori con le risorse che si renderanno via via disponibili.

Nel dettaglio, è prevista l’apertura di accessi pedonali per integrare Villa Parma alle aree pubbliche contigue e la demolizione della mura di confine con via Stirone e piazzale Fiume, da sostituire con recinzione in metallo, per poter vedere all’interno di Villa Parma. Saranno aperti anche nuovi ingressi viabilistici: oltre a quello oggi utilizzato su piazzale Fiume, in viale Villetta e via Taro. Questi nuovi accessi saranno chiusi alle 21.00 e i viali saranno videosorvegliati, per garantire una ottima sicurezza in tutto il comparto.

Prevista poi la delimitazione di stalli per le auto in prossimità degli edifici del comprensorio, differenziate per visitatori (che verranno dotati di badge), personale di servizio e mezzi di soccorso. Le residenze per gli anziani avranno spazi propri privati da adibire a giardini attrezzati, soprattutto con valenza di cura, e parcheggi dedicati, ma nel complesso l’uso degli automezzi verrà limitato, per generare un’ampia zona esclusivamente pedonale nella parte più dotata di alberature di pregio.

Saranno ridefiniti percorsi pedonali e ciclabili, zone di sosta per bambini e posizionate attrezzature del tempo libero, come il percorso salute. Il patrimonio arboreo esistente sarà conservato ed integrato con nuove essenze autoctone.

Altro punto significativo del progetto, la riapertura del vecchio chiosco bar/caffetteria, inutilizzato da anni, a servizio anzitutto di chi vive e lavora a Villa Parma, ma anche di coloro che decideranno di passare qui un pomeriggio piacevole, siano bambini, giovani, adulti o anziani. In particolare, potranno venire gli studenti delle vicine scuole e coloro che utilizzeranno gli impianti sportivi, che restando fuori dai cancelli, saranno fruibili anche oltre le 21.00.

L’area del progetto:

PROGETTO PARCO 1

Il progetto del parco:

PROGETTO PARCO 2

Il progetto di piantumazione:

PROGETTO PARCO NUOVI ALBERI

 

La nuova cancellata:

PROGETTO PARCO CANCELLATA

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati. *