7 Dicembre 2015

Grillo dimentica Pizzarotti? Parma non una #Cura5Stelle

Grillo dimentica Pizzarotti? Parma non una #Cura5Stelle

In previsione delle prossime amministrazioni comunali, che si terranno anche a Roma, Milano, Bologna, Torino e Napoli, Grillo rinnova l’orgoglio pentastellato, ma non cita il Comune parmigiano


 

Ancora pochi mesi e molti italiani saranno chiamati al voto per rinnovare 1200 amministrazioni comunali, incluse Roma, Milano, Bologna, Torino e Napoli. Così, Beppe Grillo, sul suo blog, fa un po’ di campagna elettorale, che non guasta mai, e passa in rassegna i successi dei sindaci pentastellati. Ma (non con molta sorpresa) il nome della nostra città non figura tra quelli deputati a “curare” l’Italia.

La #Cura5Stelle, come Grillo la chiama, probabilmente, a suo parere, non ha sortito gli effetti sperati nella città emiliana e, evidentemente, non è stata in grado di scacciare quel virus che dilaga nella penisola. Perchè, per Grillo, proprio di questo si tratta: di infezione.  “Il corpo malato è l’Italia, infettata a ogni livello a partire dalle amministrazioni locali – scrive Grillo –. Il virus sono i partiti che nel tempo hanno causato metastasi come le partecipate, aziende usate come stipendifici e serbatoi di voti con buchi milionari a carico dei cittadini. Il sistema immunitario sono i cittadini onesti che hanno prodotto gli anticorpi: gli amministratori a 5 Stelle”. Ma Pizzarotti sembra non avere le sembianze dell’anticorpo e non ha realizzato quel “cambiamento epocale” che i suoi colleghi hanno invece prodotto nelle loro città. Da Bagheria a Civitavecchia (che ha ereditato un buco di 4 milioni, niente a che vedere con gli 800 e oltre in più di Parma!) fino ad arrivare a Livorno. Nessuna menzione di Parma.

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *