10 Febbraio 2016

Green money: ex comandante vigili rinviato a giudizio

Green money: ex comandante vigili rinviato a giudizio

Giovanni Maria Jacobazzi sarà giudicato per corruzione, peculato d’uso, truffa ai danni del Comune. Ma probabile la prescrizione


Arriva a processo la vicenda che ha coinvolto l’ex-comandante dei vigili urbani Jacobazzi e che lo portò in carcere per 40 giorni nel 2011. Per lui le accuse sono quelle di aver truffato sistematicamente il Comune di Parma, dichiarando di essere stato in servizio per 299 giorni nel 2010, mentre in realtà si sarebbe trovato a Milano per 107 di quelle volte.

L’ex-comandante sarà anche giudicato per aver annullato circa 10 multe nei suoi confronti (ma in questo caso si tratta di abuso d’ufficio prescritto) e per aver interrotto l’azione di due vigili urbani che stavano effettuando una multa nei confronti del Caffè Garibaldi per non aver rispettato le normative sull’occupazione di suolo pubblico.
Un altro capitolo riguarda il rapporto tra Jacobazzi e l’investigatore privato Lupacchini (che ha deciso di uscire dal processo patteggiando cinque mesi), che sarebbe stato pagato dall’ex-comandante in cambio di informazioni riservate su propri clienti.
Su questi fatti inizia ora un processo, che rischia di avere vita breve, perché alla fine del 2017 tutti i reati di cui viene ora accusato Jacobazzi cadranno in prescrizione.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *