24 Maggio 2017

Greci: “Isole ecologiche interrate e stop al porta a porta in centro”

Greci: “Isole ecologiche interrate e stop al porta a porta in centro”

Sul tema della raccolta differenziata: “Obiettivo è quello di far scomparire i rifiuti dalle strade, attraverso misure sul modello del Comune di Verona”


Riceviamo e pubblichiamo un comunicato da parte dell’ufficio stampa del candidato Sindaco Filippo Greci di SìAmoParma.

“Parma è stata condotta, nel corso degli ultimi anni, al primato nella raccolta differenziata dei rifiuti urbani, come attestato dalla totalità delle analisi comparative svolte anche da parte delle associazioni ambientaliste, oltre che dagli organi ufficiali.

La nostra città, con noi – attacca Greci – proseguirà il cammino intrapreso verso l’ecosostenibilità, ma apportando dei correttivi igienici che promuovano il decoro urbano e riducano i disagi causati da una gestione approssimativa della raccolta porta a porta.

Lo sviluppo della raccolta differenziata andrà perseguito senza alcun conflitto gestionale con l’operatività dell’impianto di termovalorizzazione, che sarà chiamato ad operare in linea assolutamente corrispondente alle direttive di pianificazione regionale.

Si perseguirà una costante azione allineata con le indicazioni europee vigenti di gestione integrata dei rifiuti, sviluppando coerentemente e puntualmente i principi sanciti di riduzione, riuso, riciclo e recupero energetico dei rifiuti.”

L’obiettivo prefissato – dichiara Filippo Greci, candidato sindaco di Sìamoparma – è quello di “far scomparire” i rifiuti dalle strade, attraverso misure pratiche già adottate con successo dal Comune di Verona.

Saranno introdotte, in accordo con la sovrintendenza, le isole ecologiche interrate e dotate di Press Container, al fine di ottimizzare gli spazi, riqualificare le zone architettoniche e ridurre i cicli di conferimento del rifiuto.

Verrà sospesa la raccolta porta a porta nei quartieri del centro storico per scongiurare l’accumulo di cassonetti dell’umido sulle strade artistiche e permettere altresì una migliore gestione del flusso turistico.

Saranno ridotti in tutta la città i tempi di conferimento della raccolta dei rifiuti, evitando che i cassonetti della raccolta differenziata, oltre ad emanare soprattutto nella stagione estiva un cattivo odore, contribuiscano al degrado e alla sporcizia restando alla mercé dei bisogni degli animali.

Verrà implementato il bidone condominiale per il decoro urbano, con creazione di sistemi di videosorveglianza ad infrarossi per prevenire i cosiddetti “illeciti ambientali”.

La raccolta del vetro sarà effettuata fuori dagli orari di riposo, mentre sarà perfezionato un sistema ciclico di lavaggio dei cassonetti, così da mantenere alti gli standard igienico sanitari indicati dalle normative europee.

Fondamentale sarà l’introduzione di una “task force” della nettezza urbana addetta alla gestione straordinaria dei rifiuti, in modo da non precludere l’ordinario funzionamento dei lavori e non generare eventuali ritardi ed inefficienze.

Verrà favorita l’interazione con l’ente preposto alla raccolta dei rifiuti, in quanto l’efficienza e la tempestività del servizio non può non prescindere da una corretta e veloce comunicazione con l’utente finale.

Grazie allo sfruttamento delle nuove tecnologie e alla riduzione degli sprechi tramite l’ottimizzazione dei processi con i punti sopra citati – conclude Greci –  sarà possibile costruire un circolo virtuoso e, come in altre realtà, ambire ad una riduzione della tariffa sull’igiene ambientale, abbattendo i costi senza compromettere la qualità del servizio”.

Ufficio stampa SìAmoParma – Greci sindaco

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *