9 Settembre 2015

Grassi animali come combustibile, attenzione

Grassi animali come combustibile, attenzione

Le ditte devono presentare domanda sia per ottenere l’autorizzazione in materia di energia sia per avere quella in materia di rifiuti.


La Provincia ha tenuto a precisare che le ditte che utilizzano i grassi animali come combustibili per la produzione di energia dovranno far domanda alla Provincia per l’autorizzazione in materia energetica e in quella riguardante in rifiuti. A ribadirlo sono stati il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e la Regione Emilia-Romagna, rispondendo a un quesito specifico rivolto loro proprio dalla Provincia di Parma.

Attenzione però, perché spesso gli impianti a combustione che utilizzano grassi animali vengano classificati come impianti che producono energia rinnovabile. In pochi sanno che il processo prodotto da questo genere di impianti (biomasse, cogeneratori) produce delle immissioni nocive e tossiche (nanopolveri, benzopirene). Una produzione di rinnovabile pericolosa per la salute e l’ambiente. A chiarirlo una vasta letteratura scientifica in merito.

Ministero e Regione hanno chiarito in particolare che devono essere combusti come rifiuti tutti i materiali che non sono previsti nell’Allegato X alla Parte Quinta del D.Lgs, 152/06 (Testo Unico Ambientale), con riferimento all’art. 293 dello stesso decreto legislativo, e tutti i materiali che, pur essendo previsti in tale Allegato, non sono conformi alle condizioni che vengono indicate nello stesso.

La Provincia di Parma – Servizio Ambiente informa che non sono previsti particolari aggravi burocratici per gli impianti che utilizzano i grassi animali come combustibili se non che, oltre all’autorizzazione prevista dalla normativa in materia di energia, devono essere muniti di apposita autorizzazione in base alla normativa sui rifiuti (Parte Quarta del D.Lgs, 152/06 – Testo Unico Ambientale).
In questo modo è possibile garantire una maggiore tutela dell’ambiente, considerato che i trattamenti ai quali sono sottoposti i grassi animali necessitano di specifiche valutazioni e controlli da parte degli organi competenti.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *